La Borsa di Singapore sperimenta una soluzione blockchain per la liquidazione degli asset tokenizzati

La Borsa di Singapore (SGX) e la Monetary Authority di Singapore (MAS) hanno testato con successo l'impiego della tecnologia blockchain nella liquidazione degli asset tokenizzati. Lo rivela un comunicato di SGX pubblicato l'11 novembre.

Il rapporto rivela alcune informazioni sulla sperimentazione cominciata ad agosto, poco dopo che MAS e SGX avevano stretto una partnership con Nasdaq, Deloitte e Anquan. Secondo il comunicato, i partner avrebbero sviluppato una soluzione basata su blockchain per i processi di Consegna dietro pagamento (DvP), una modalità di liquidazione che prevede che l'acquirente effettui il pagamento delle security al momento della consegna.

La sperimentazione ha dimostrato che le istituzioni finanziarie e gli investitori aziendali sono in grado di scambiare e liquidare asset su diverse piattaforme blockchain simultaneamente. SGX ritiene che ciò potrebbe aumentare l'efficienza operativa e ridurre i rischi delle operazioni di regolamento e liquidazione. Inoltre, la tecnologia potrebbe permettere di automatizzare ulteriormente i processi DvP tramite l'utilizzo degli smart contract.

Tinku Gupta, Responsabile della Tecnologia presso SGX, ha anche rivelato che l'exchange ha depositato il suo primo brevetto in assoluto:

"Sulla base della singolare metodologia sviluppata da SGX per permettere l'interoperabilità delle piattaforme, nonché lo scambio simultaneo di token e security digitali, abbiamo fatto richiesta per il nostro primo brevetto tecnologico in assoluto."

Come spesso segnalato da Cointelegraph, molte società di Singapore stanno testando attivamente l'impiego di soluzioni basate su blockchain in diverse aree.

Ad esempio, a luglio, il fornitore di servizi CrimsonLogic ha svelato il proprio network blockchain per il commercio cross-border, che ha l'obiettivo di potenziare l'efficienza dei canali commerciali tra la Cina e le nazioni dell'Associazione delle Nazioni del Sud-Est Asiatico (ASEAN). A ottobre, SP Group, un'importante fornitore elettrico di Singapore, ha lanciato un marketplace di certificati di energia rinnovabile basato su blockchain, che consente di acquistare e vendere energia solare in tutto il mondo.

Qualche settimana fa, il Nasdaq ha brevettato un sistema per l'emissione di informazioni basato su smart contract, che permetterebbe di garantire la sicurezza delle informazioni prima del loro rilascio.