Singapore avvia la sperimentazione di TradeTrust, la sua piattaforma di spedizioni marittime basata su blockchain

Secondo quanto riportato il 7 marzo dall'Asia Middle East Maritime Focus, da governo di Singapore ha avviato la sperimentazione di TradeTrust, la sua piattaforma di commercio marittimo basata su blockchain grazie ad una partnership ufficiale.

TradeTrust, che mira a sfruttare la blockchain per snellire i complessi processi manuali che caratterizzano le spedizioni internazionali, si concentrerà inizialmente sulle polizze di carico elettroniche a blocco (EB-L).

Utilizzando i classici metodi cartacei, l'elaborazione del documento commerciale può spesso richiedere lunghi periodi di tempo e costi aggiuntivi considerevoli.

La sperimentazione segue on protocollo d'intesa siglato a gennaio dalla Infocomm Media Development Authority (IMDA) di Singapore, dall'Autorità portuale marittima, dalla dogana di Singapore e dalla Singapore Shipping Association.

Come parte del progetto pilota TradeTrust, l'IMDA raccoglierà feedback sull'iniziativa, e si impegnerà a richiedere consigli e opinioni alle industrie del settore.

"TradeTrust è un'iniziativa volta a sviluppare una serie di standard per aiutare le imprese a scambiare in modo sicuro documenti commerciali digitali", ha affermato il ministro delle comunicazioni e dell'informazione di Singapore S. Iswaran.

L'emissione di EB-L su blockchain è diventato un punto importante in vari progetti in tutto il mondo. Come riportato da Cointelegraph, il mese scorso Singapore è stata anche coinvolta in un progetto di IBM e della compagnia di navigazione Pacific International Lines.

Intanto, in India, anche HSBC ha sperimentato l'idea, insieme alla compagnia di spedizioni cargo israeliana Zim.