Il prezzo di Bitcoin (BTC) potrebbe assistere a un'ulteriore capitolazione, ma non prima che le whale inizieranno a vendere. In un recente report, la piattaforma di analisi on-chain CryptoQuant ha evidenziato un comportamento sempre più ribassista fra le whale.

La vendita da parte delle piccole whale potrebbe innescare una "capitolazione assoluta"

Il consenso fra gli esperti sembra essere che la coppia BTC/USD raggiungerà un minimo inferiore rispetto al prezzo del 12 maggio di 23.800$: questo sta pian piano incrementando il nervosismo fra i principali HODLer di BTC.

Osservando gli output di transazioni non spese (UTXO) di varie fasce di whale, Binh Dang, collaboratore di CryptoQuant, ha segnalato che lo scorso mese le vendite dalla coorte più alta sono aumentate.

Le grandi whale, in possesso di un milione di dollari o più, stanno rapidamente liquidando i propri asset; le whale più piccole, ovvero con un patrimonio inferiore al milione di dollari, sono state invece più lente:

"Dopo il calo avvenuto alla fine di gennaio, abbiamo assistito a una fase di accumulo perché tutte le fasce di valore principali sono aumentate. Ma dal 21 aprile a oggi, le whale giganti (con oltre un milione di dollari) hanno venduto i propri asset e non sembrano particolarmente interessate ad accumulare al momento.

Se anche le whale minori e i trader retail si arrenderanno, penso che assisteremo alla capitolazione assoluta e al raggiungimento del bottom. In caso contrario, terrò d'occhio potenziali movimenti positivi fra i wallet con oltre un milione di dollari per considerare l'inizio di un'inversione."

Un grafico di accompagnamento mostrava la quantità di BTC in possesso delle whale giganti in forte calo; le whale più piccole, con una quantità di BTC compresa fra 100.000 e 1.000.000 dollari, stanno seguendo il loro esempio.

Al contrario, le fasce 10.000-100.000$ e 1.000-10.000$ non hanno mostrato segni di capitolazione. "Le whale giganti continuano la distribuzione. Quelle minori e i trader retail mantengono una strategia difensiva," ha aggiunto in alcuni commenti privati Julio Moreno, lead on-chain analyst di CryptoQuant.

I dati di Glassnode sembrano confermare la diminuzione complessiva del numero di entità qualificabili come whale: attualmente il numero di grandi wallet è al suo valore più basso da luglio 2020.

Entità con un bilancio superiore a 1.000 BTC vs. BTC/USD. Fonte: Glassnode

All'inizio di maggio, i livelli di acquisto delle whale hanno formato target di supporto chiave al di sotto dei 27.000$. Secondo la risorsa di monitoraggio on-chain Whalemap, queste whale erano interessate all'acquisto all'indomani del dip del 12 maggio.

In un'analisi successiva, i ricercatori hanno mostrato che eventi capitolari del tipo previsto per BTC/USD richiedevano che le monete si muovessero sia con profitto che con perdita di importi molto elevati.

"Il 12 maggio sia i profitti che le perdite erano più alti del solito," ha spiegato Whalemap su Twitter

"Un buon esempio di capitolazione è stato quello di dicembre 2018, quando era presente un'attività MPL [Moving Profit/Loss] simile."

Questa settimana, il volume delle transazioni on-chain ha visto un notevole aumento:

MLP di Bitcoin vs. BTC/USD. Fonte: Whalemap/ Twitter