Uniswap, l’exchange decentralizzato basato su Ethereum più utilizzato nel settore, ha registrato una crescita esplosiva durante il secondo trimestre. Meno di un mese fa, il volume di trading di Uniswap ha superato quello di Coinbase Pro mentre l’exchange elaborava operazioni per un totale di 426 milioni di dollari nell’arco di 24 ore.

Nel 2019, il mercato della finanza decentralizzata (DeFi) è rimasto relativamente stagnante, ma le cose sono cambiate quando il concetto di yield farming e i governance token sono diventati più popolari. Lo yield farming è un processo in cui gli investitori utilizzano vari protocolli DeFi che generano alti rendimenti in cambio di liquidità.

Nella maggior parte dei casi, il rendimento deriva dal valore del governance token, e oltre allo staking del token DeFi, gli utenti depositano anche criptovalute come Ether (ETH).

Per fare un esempio, yearn.finance (YFI) è stato lanciato senza alcuna premine, a differenza di molti token legati alla DeFi. Invece, nei primi giorni gli utenti hanno fatto staking di crypto asset per ricevere YFI, consentendo una distribuzione di token decentralizzata.

Il modello è diventato molto più noto e attraente con il lancio di Compound e del suo governance token COMP. In seguito al lancio di COMP, e al suo successo, il mercato della DeFi ha visto l’arrivo di un grande numero di nuovi governance token.

Di conseguenza, molti utenti hanno iniziato a comprare e vendere governance token su exchange decentralizzati nella speranza di generare rendimenti elevati (in alcuni casi pari al 35.000%) o acquistare il ‘prossimo’ YFI.

Il volume della DeFi eclisserà il volume degli exchange centralizzati?

Il vantaggio di Uniswap rispetto ai principali exchange centralizzati sta nel fatto che gli utenti non devono aspettare i listing dei token.

Su Uniswap, gli utenti forniscono liquidità e creano direttamente coppie di trading, consentendo ai partecipanti di scambiare nuovi token.

La grande domanda per comprare e vendere governance token ha fatto guadagnare popolarità a Uniswap nella DeFi, superando diverse controparti centralizzate.

Crescita dei principali exchange decentralizzati dall’inizio dell’anno. Fonte: Dune Analytics

In confronto alle altre piattaforme della categoria, Uniswap ha registrato una crescita parabolica da luglio a settembre. Attualmente il mercato dei crypto exchange decentralizzati elabora circa 20 miliardi di dollari al mese, e la stragrande maggioranza del volume mensile arriva da Uniswap.

Negli ultimi 12 mesi, gli exchange decentralizzati hanno agevolato operazioni per un totale di 44,617 miliardi di dollari, e con l’arrivo di ottobre il mercato è sulla buona strada per un volume mensile equivalente alla metà di questa cifra, descrivendo perfettamente la rapida crescita del settore.

Il governance token di Uniswap potrebbe migliorare la crescita a lungo termine

Come segnalato da Cointelegraph, di recente Uniswap ha lanciato UNI, adottando un approccio piuttosto singolare per la distribuzione del suo governance token. Invece di seguire il modello di staking, Uniswap ha distribuito 400 UNI a ciascuno dei suoi utenti, quantità che al picco del prezzo valeva circa 3.200$.

Grafico dei prezzi a 4 ore di UNI. Fonte: TradingView.com

Il lancio del governance token è fondamentale per la sostenibilità di Uniswap, e stando alla documentazione il 17,65% dell’offerta è assegnato al team. Tuttavia, questi token verranno rilasciati secondo un programma prestabilito nell’arco di quattro anni.

L’allocazione assicura lo sviluppo e il mantenimento continuativo del protocollo Uniswap, permettendo inoltre alla comunità di guidare la governance del protocollo. Il documento spiega:

“Una tesoreria gestita dalla comunità apre un mondo di infinite possibilità. Speriamo di vedere una moltitudine di sperimentazioni, incluse sovvenzioni per l’ecosistema e finanziamenti per beni pubblici, i quali possono promuovere l’ulteriore crescita dell’ecosistema di Uniswap.”