Cameron Winklevoss: Bitcoin non è soltanto oro digitale, è 'una fonte di verità'

Cameron Winklevoss, cofondatore del family office Winklevoss Capital Management nonché dell'exchange di criptovalute Gemini, ha affermato che le possibilità di Bitcoin (BTC) vanno ben oltre quelle di oro digitale.

In un recente messaggio su Twitter, Cameron ha infatti affermato:

"Poiché Bitcoin è un software open-source, le sue possibilità sono illimitate. Parlo spesso dell'oro e di come l'obiettivo sia raggiungere la sua stessa capitalizzazione di mercato, ma questo soltanto l'inizio. È oro digitale, è una fonte di verità."

Una "fonte di verità", unica e condivisa

Il discorso di Cameron si spinge oltre la classica analogia fra oro e Bitcoin, i cui sostenitori comparano la rarità del metallo prezioso all'offerta monetaria limitata della criptovaluta. Da una parte l'imprenditore supporta questa teoria, ma dall'altra sottolinea anche il potenziale rivoluzionario del software open-source di Bitcoin, che introduce un registro digitale immutabile, sicuro e anonimo: una fonte di verità, unica e condivisa.

Nei sistemi informatici, "Source of Truth" è un termine utilizzato per indicare una fonte attendibile di informazioni che fornisce un quadro completo dei dati.

"Per verificare la 'purezza' dei tuoi Bitcoin basta un Raspberry Pi"

Queste due argomentazioni, relative alla quantità limitata di Bitcoin in circolazione e alla totale integrità dei suoi registri, vengono spesso supportate dagli appassionati della criptovaluta, specialmente in risposta allo scandalo falsificazione che questa estate ha colpito l'industria dell'oro.

Ad agosto di quest'anno, nelle casseforti di molte importanti banche, fra le quali anche JPMorgan Chase, sono stati trovati oltre 1000 lingotti d'oro falsi. Al tempo un utente aveva commentato su Twitter:

"Accetteresti un pagamento in oro da qualcuno del quale non ti fidi, senza prima verificare il peso e la purezza dell'oro? Pensate ai full node di Bitcoin come ad un 'rilevatore di Bitcoin falsi': per verificare la 'purezza' dei tuoi Bitcoin basta un Raspberry Pi."