Un gruppo bancario spagnolo sta sviluppando una piattaforma blockchain per l'identificazione dei clienti

Come riportato il 18 giugno da EuropaPass, l'importante consorzio bancario spagnolo Niuron ha annunciato di essere al lavoro su una piattaforma blockchain per la verifica dell'identità digitale dei clienti.

Il gruppo di banche prevede di creare la piattaforma entro fine 2018, e mira a sviluppare un sistema basato su tecnologia blockchain per identificare e registrare i clienti quando aprono un conto per la prima volta.

Niuron ritiene che la nuova piattaforma blockchain migliorerà la velocità delle operazioni, ridurrà le frodi e preverrà il riciclaggio di denaro sporco. La piattaforma porterà diversi benefici ai clienti, in quanto ridurrà il tempo richiesto per il processo di registrazione e fornirà loro un maggiore controllo sui propri dati personali.

Una volta completata la piattaforma, i dati dei clienti saranno condivisi tra diverse banche e istituzioni finanziarie. Pur semplificando il processo di identificazione digitale, il sistema sarà conforme al Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati (GDPR) dell'Unione Europea e ai moderni standard di sicurezza.

Il consorzio Niuron comprende Abanca, Bankia, Caixabank, Caixa Ontinyent, Ibercaja, Kutxabank, Liberbank, Unicaja Banco e Cecabank. Secondo Economipedia, nel 2017 Caixabank è stata la terza banca più grande del paese, mentre Ibercaja, Kutxabank e Abanca sono state tra le prime dieci.

Il framework GDPR è stato adottato dall'UE il 25 maggio, e si prevede che creerà 75.000 posti di lavoro relativi alla privacy. Si stima che le aziende della classifica Global 500 di Fortune spenderanno 8 mld di dollari per garantire il rispetto delle nuove normative. Il regolamento mira ad uniformare le politiche sul trattamento dei dati personali e a fornire agli utenti un maggiore controllo sull'utilizzo e l'archiviazione delle proprie informazioni.