Il gruppo bancario Standard Chartered entra a far parte della Ethereum Enterprise Alliance

Il gruppo bancario internazionale Standard Chartered è entrato a far parte della Ethereum Enterprise Alliance (EEA): questo sviluppo, spiega l'azienda all'interno di un comunicato stampa, consentirà a Standard Chartered di espandere la propria offerta in 60 mercati internazionali.

La EEA è un'organizzazione nata a marzo 2017, al fine di promuovere lo sviluppo e l'implementazione di soluzioni blockchain in vari settori dell'economia. Oggigiorno conta centinaia di membri, fra i quali colossi della tecnologia come Microsoft e Hyperledger, nonché importanti istituzioni bancarie come Santander e Sberbank.

"Ci permetterà di agevolare il trading e gli investimenti"

Dr. Michael Gorriz, Group Chief Information Officer di Standard Chartered, ha così commentato la scelta dell'azienda di entrare a far parte della EEA:

"La tecnologia ci permetterà di agevolare il trading e gli investimenti in tutti i nostri mercati principali, migliorando le esperienze dei clienti e offrendo nuovi servizi. Siamo emozionati di entrare a far parte della EEA e siamo impazienti di collaborare con altri importanti membri dell'industria, al fine di approfondire la ricerca sulla blockchain e le applicazioni di questa tecnologia per il settore bancario."

Standard Chartered si era già interessata all'utilizzo della blockchain. Ad agosto di quest'anno la compagnia aveva completato lo sviluppo di uno schema di finanziamento per le catene di distribuzione, e adoperava la tecnologia per inviare facilmente lettere di credito al di fuori dei confini nazionali.