Steve Bannon loda le criptovalute, definendole uno strumento per combattere le istituzioni europee

Ad un evento tenutosi in data 6 marzo sponsorizzato dal giornale svizzero Die Weltwoche, Steve Bannon, ex Chief Strategist del Presidente degli Stati Uniti Donald Trump, ha affermato che le criptovalute possono essere utilizzate per combattere le istituzioni europee.

Nel proprio discorso a Zurigo, Bannon ha dichiarato che le criptovalute e la Blockchain "rafforzeranno il movimento [populista], rafforzeranno le aziende e rafforzeranno i governi, così da potersi allontanare dalle banche centrali che corrompono le vostre valute e generano salari da schiavi."

Con le criptovalute "possiamo togliere il controllo dalle mani delle banche centrali. Questo ci ridarà nuovamente il potere." Bannon vede molteplici utilizzi e integrazioni per la tecnologia Blockchain come mezzo di emancipazione dalle forze istituzionali, che avrebbero dato vita ad "una nuova schiavitù."

"Una volta preso controllo delle vostre monete, una volta preso controllo dei vostri dati, una volta preso controllo della vostra cittadinanza... è in quel momento che otterrete la vera libertà," ha dichiarato l'uomo.

Bannon ha accusato governi, banche centrali e aziende tecnologiche di aver sottratto diritti e identità alla gente comune, e di averli utilizzati per i propri scopi.

Dopo la vittoria in Italia del centrodestra, Bannon ha iniziato a viaggiare per l'Europa, spostandosi da una conferenza all'altra. Nel proprio discorso, l'uomo spiega come le criptovalute e la Blockchain possano essere utilizzate dai movimenti nazionalistici di destra.

Prima di lavorare all'amministrazione Trump, Bannon era uno dei membri fondatori di Breitbart News, portale d'informazione che divenne noto negli Stati Uniti come la voce del movimento Alt-Right grazie alla sua retorica di estrema destra anticonformista. Bannon ha lavorato come consigliere di Trump nonché come membro del Consiglio di Sicurezza Nazionale, prima di essere congedato dalla Casa Bianca ad agosto dello scorso anno.

Come precedentemente riportato da Cointelegraph, in Svizzera il cantone di Zug ha istituito un importante centro internazionale per criptovalute e Blockchain, conosciuto con il nome di “Crypto Valley.” La Swiss Financial Market Supervisory Authority (FINMA) ha inoltre implementato politiche progressiste riguardo alle criptovalute, rendendo il paese un ambiente estremamente competitivo per lo sviluppo di tecnologie Blockchain.