L'Agenzia Thailandese delle Entrate utilizzerà la blockchain per il tracciamento delle imposizioni fiscali

Secondo quanto riportato dal portale d'informazione Bangkok Post, l'Agenzia Thailandese delle Entrate pianifica di tracciare i pagamenti delle imposte utilizzando blockchain e maсhine learning.

Ekniti Nitithanprapas, direttore generale dell'istituzione governativa, ha affermato che la blockchain verrà adoperata per verificare la legittimità dei pagamenti e velocizzare il processo di rimborso fiscale. Il maсhine learning consentirà invece di rivelare potenziali frodi fiscali e incrementare il livello di trasparenza. Nitithanprapas ha inoltre sottolineato che lo sviluppo di sistemi digitali per la riscossione delle tasse è attualmente una delle principali priorità del governo.

Non è stato tuttavia rivelato quando l'Agenzia pianifica di collaudare queste tecnologie, né quali soluzioni verranno effettivamente adoperate.

Lo scorso mese, il Ministero Thailandese del Commercio ha annunciato che avrebbe condotto degli esperimenti legati all'utilizzo di soluzioni decentralizzate nell'ambito dei diritti d'autore, dell'agricoltura e della finanza. Pimchanok Vonkorpon, funzionario a capo del progetto, ha inoltre svelato che lo studio della tecnologia sarebbe stato esteso anche all'elaborazione di identità digitali, gestione di indirizzi IP, sicurezza e contratti intelligenti.

Anche l'industria finanziaria del paese sembra parecchio interessata alle reti decentralizzati. Ad ottobre Siam Commercial Bank, una delle più importanti istituzioni bancarie della Thailandia, ha stretto una collaborazione con Accenture per il rilascio di una nuova piattaforma blockchain per le catene di distribuzione.