Litecoin, Binance Coin, Ripple, Bitcoin, Tron: Panoramica delle migliori cinque criptovalute della settimana, 4 febbraio

Le idee e le opinioni espresse in questo articolo sono unicamente quelle dell'autore, e non riflettono necessariamente il punto di vista di Cointelegraph.com. Qualsiasi trade o investimento comporta dei rischi: si consiglia di condurre le proprie ricerche prima di prendere una decisione definitiva.

I dati di mercato sono stati forniti dalla piattaforma di exchange HitBTC.

Durante il mercato ribassista Bitcoin (BTC) è riuscito a mantenere quasi intatta la propria dominance, ma da qualche tempo a questa parte alcune criptovalute hanno registrato prestazioni migliori. Per tale motivo crediamo che certe monete potrebbero trovare il proprio bottom persino prima di Bitcoin.

Il mercato ribassista è un periodo difficile per gli investitori. Ma è anche quando gli elementi fondamentali del settore migliorano, portando in ultima analisi ad un incremento della domanda, e di conseguenza dei prezzi.

Sin dallo scorso anno i principi fondamentali delle criptovalute continuano a migliorare: presto questo progresso si rifletterà anche sul valore delle monete. Ogni mercato rialzista ha i propri leader, e vogliamo identificare le criptovalute che guideranno la prossima impennata verso l'alto.

LTC/USD

Charlie Lee, creatore di Litecoin (LTC), vuole rendere la criptovalute più "fungibile": pianifica infatti di implementare transazioni private con una soft fork. L'aggiornamento è previsto per quest'anno.

Il dimezzamento delle ricompense per la creazione di nuovi blocchi sulla rete Litecoin avverrà ad agosto. L'analista Moon Overlord ha scritto su Twitter che nel 2015 la moneta aveva raggiunto il proprio bottom circa 200 giorni prima dello scorso dimezzamento. Il picco del conseguente rialzo è stato toccato due anni dopo.

Se la storia dovesse ripetersi, la criptovalute potrebbe aver già trovato il bottom e assisteremo a due anni di rialzi. Si tratta di una constatazione interessante, ma a nostra parere la situazione attuale è molto differente rispetto al 2015: è improbabile che gli eventi si ripetano.

Ben Askren, maestro di arti marziali della Ultimate Fighting Championship (UFC), ha pubblicato su Twitter un video in favore delle criptovalute e di Litecoin. Questo potrebbe incrementare la popolarità della moneta.

LTC/USD

Dopo aver sfondato a novembre dello scorso anno il supporto a 47,246$, la coppia LTC/USD ha trovato un nuovo supporto a 23.090$. I rialzisti hanno tentato di spingere il prezzo più in alto, ma è presente un forte desiderio di vendita attorno ai 40$.

Se l'area di resistenza compresa fra 40$ e 47,246$ venisse superata, prevediamo l'inizio di un nuovo uptrend. Per più tempo la coppia rimarrà all'interno del range e più vigoroso sarà l'eventuale breakout. In alto, i target chiave si trovano a 65,561$ e 69,279$

Se al contrario la criptovaluta scivolasse sotto i 23,090$, assisteremmo ad una ripresa del downtrend. Prevediamo qualche altro giorno di movimenti range bound, prima di un movimento decisivo verso l'alto o il basso.

BNB/USD

L'exchange di criptovalute Binance ha stretto una collaborazione con l'elaboratore di pagamenti Simplex, per offrire ai propri clienti la possibilità di acquistare criptovalute con carte di credito. L'azienda ha anche completato la vendita di token BitTorrent (BTT) in appena 15 minuti, evidenziando una forte domanda per questo prodotto.

Riuscirà Binance Coin ad entrare nella Top 10 di CoinMarketCap? Scopriamolo.

BNB/USD

Il nostro suggerimento di acquistare la criptovaluta in caso di chiusura al di sopra del canale discendente non è stato attivato. Poiché la EMA a 20 giorni si trova appena sopra il canale, consigliamo ai trader di attendere il superamento di questo livello prima di procedere con l'apertura di posizioni long.

Un breakout sopra il canale discendente confermerebbe l'inversione del trend. Dopo un simile movimento, la coppia BNB/USD potrebbe dare inizio ad un nuovo uptrend oppure entrare in un consolidamento. In caso di uptrend il prezzo potrebbe impennare prima a 12$ e successivamente a 15$, mentre un consolidamento manterrebbe il prezzo sopra i 5,4666$.

Al contrario, nel caso in cui i ribassisti riuscissero a spingere la moneta nuovamente all'interno del canale, potremmo assistere ad un nuovo test del minimo a 4,1723848$. Per tale motivo l'apertura di nuove posizioni long dovrebbe essere accompagnata da uno stop loss a 5$.

XRP/USD

La scorsa settimana Ripple (XRP) ha registrato movimenti altalenante, a causa di svariate voci e notizie. SWIFT, una delle più importante reti per pagamenti bancari al mondo, ha recentemente annunciato il lancio di un gateway proof-of-concept con il sostegno dell'azienda blockchain R3.

In seguito a questa notizia, la comunità ha cominciato a speculare che tale evento potrebbe portare ad una collaborazione fra Ripple e SWIFT: il prezzo di XRP ha registrato un'improvvisa impennata, ma è subito tornato ai valori precedenti.

Anche il colosso giapponese della finanza SBI Holdings ha riconosciuto il potenziale di Ripple nelle rimesse internazionali. È arrivato il momento di acquistare la criptovaluta? Scopriamolo dando un'occhiata ai grafici.

XRP/USD

Sin da settembre dello scorso anno la coppia XRP/USD viene scambiata all'interno di un canale discendente. I rialzisti stanno tentando di difendere il supporto a 0,27795$. Entrambe le medie mobili sono in calo e l'RSI è negativo: attualmente i ribassisti hanno un vantaggio.

Nel caso in cui il prezzo scivolasse sotto i 0,27795$, il declino potrebbe estendersi fino al minimo annuale a 0,24508$. Un ulteriore breakdown porterebbe ad una ripresa del downtrend.

Tuttavia, se i rialzisti riuscissero a spingere il prezzo sopra i 0,45097$, potremmo assistere ad una double bottom formation, il cui target si trova a 0,62399$. Superato questo livello, un movimento verso i 0,7644$ diverrebbe probabile.

BTC/USD

Il mercato negativo corrente di Bitcoin (BTC) è divenuto il più duraturo della sua breve storia, superando persino la fase ribassista del 2013-2015. Un evento che potrebbe invertire questo trend è l'approvazione di un Exchange-Traded Fund (ETF) sul Bitcoin.

Pochi giorni dopo aver ritirato la domanda per la realizzazione di un ETF sul Bitcoin, il Chicago Board Options Exchange (CBOE), la società d'investimento VanEck e l'azienda di servizi finanziari SolidX hanno presentato una nuova richiesta alla Securities and Exchange Commission (SEC) degli Stati Uniti.

BTC/USD

Da tre settimane a questa parte, la coppia BTC/USD viene scambiata all'interno di un range ristretto, mostrando un equilibrio fra acquirenti e venditori. Prevediamo un incremento dell'attività nelle prossime settimane.

Entrambe le medie mobili sono in calo e l'RSI è negativo, dimostrando il dominio dei ribassisti. Se riuscissero a spingere la moneta sotto i 3.236,09$, assisteremmo ad una ripresa del downtrend. In basso, i livelli chiave sono il supporto psicologico a 3.000$ e quota 2.600$.

Al contrario, se il range dovesse espandersi verso l'alto fino a superare la downtrend line, un movimento a 4.255$ seguito da uno slancio a 4.914,11$ diverrebbe probabile. Oltrepassato anche questo livello, l'impennata potrebbe estendersi fino a 5.900$, che rappresenta una forte resistenza.

TRX/USD

Dopo un mese molto forte, Tron (TRX) sta prendendo una pausa. Cosa possiamo prevedere analizzando i grafici?

TRX/USD

La scorsa settimana la coppia TRX/USD ha attivato il nostro consiglio d'acquisto, chiudendo sopra il limite superiore del range. Tuttavia, contrariamente alla nostra analisi, i rialzisti non sono riusciti a spingere il prezzo ulteriormente verso l'alto.

La coppia ha velocemente perso questo incremento, tornando all'interno del range. Nel caso in cui i rialzisti spingessero ancora una volta la moneta sopra il range, superando lo scorso massimo settimanale di 0,03128011$, potremmo assistere ad un'impennata a 0,04$. Se anche questo livello venisse oltrepassato, il movimento verso l'alto potrebbe estendersi fino a 0,05218328$.

D'altra parte, se i ribassisti spingessero la criptovaluta sotto i 0,02352523$, un crollo fino al supporto del range a 0,0183$ diverrebbe probabile. Suggeriamo pertanto ai trader di mantenere il proprio stop loss a 0,021$.

I dati di mercato sono forniti dall'exchange HitBTC. I grafici per le analisi sono forniti da TradingView.