L'evento Proof of Keys invita gli HODLer a rimuovere i propri Bitcoin dagli exchange

Tra due mesi Bitcoin (BTC) potrebbe scomparire in massa dagli exchange di criptovalute, mentre si avvicina il secondo evento annuale Proof of Keys. Trace Mayer, organizzatore di Proof of Keys nonché presentatore del podcast Bitcoin Knowledge, ha recentemente discusso su Twitter proprio di questa eventualità.

Mayer invita gli HODLer di Bitcoin ad assumere il controllo dei propri fondi

Per il secondo anno di seguito, l'evento Proof of Keys invita gli HODLer di Bitcoin ad assumere il controllo diretto dei propri fondi, smettendo quindi di utilizzare i servizi offerti da aziende di terze parti.

Con lo slogan "Non le tue chiavi, non i tuoi Bitcoin", Mayer ha sottolineato che la chiusura improvvisa degli exchange di criptovalute è ancora molto frequente, e per tale motivo gli investitori dovrebbero controllare personalmente l'accesso ai fondi.

In un video promozionale dedicato all'edizione di quest'anno di Proof of Keys, Mayer ha infatti dichiarato:

"Molte persone semplicemente non vogliono che la gente possieda le proprie chiavi private e che interagisca in maniera diretta con il consenso sul network."

In data 3 gennaio, in occasione dell'anniversario del blocco genesi di Bitcoin, tutti i partecipanti all'iniziativa preleveranno i propri fondi dai wallet degli exchange.

Scegliere come conservare le proprie criptovalute non è semplice

Ciononostante, per i possessori di criptovalute alle prime armi risulta ancora estremamente complesso selezionare il modo migliore per conservare la propria ricchezza digitale. Da una parte infatti anche i più popolari exchange di criptovalute rimangono vulnerabili ad attacchi da parte di hacker, mentre dall'altra l'utilizzo di wallet hardware non è sempre semplice e intuitivo.

Sul sito ufficiale di Proof of Keys viene spiegato perché il possesso diretto delle criptovalute è così importante:

"Il costo di questa semplice operazione è davvero molto basso, non più di qualche commissione per portare a termine le transazioni, eppure dimostra il possesso dei fondi e rafforza il consenso del network. Le aziende e gli exchange devono dimostrare la propria affidabilità e il proprio consenso."