I fondi sottratti a Binance sono stati spostati in sette indirizzi differenti

I fondi sottratti all'exchange di criptovalute Binance sono già stati spostati in sette indirizzi differenti: lo rivela un articolo recentemente pubblicato dal portale d'informazione The Block.

Questa settimana un gruppo di hacker è riuscito a rubare ben 7.070 Bitcoin (BTC), equivalenti ad oltre 40 milioni di dollari, dagli hot wallet della popolare piattaforma di scambio. Il furto è avvenuto in un'unica transazione, contenente 44 output.

Questi fondi, spiega The Block, sono stati successivamente raggruppati in 7 indirizzi: 6 di questi contengono esattamente 1.060,6 BTC, mentre il settimo 707,1 BTC. 

In seguito all'incidente, il CEO di Binance Changpeng Zhao ha condotto una sessione AMA su Twitter, per rispondere alle domande e ai dubbi della comunità. Oggi l'azienda ha anche pubblicato un comunicato stampa ufficiale, all'interno del quale vengono confermate molte delle informazioni precedentemente soltanto accennate sui social media.

In particolare, la compagnia sta lavorando duramente per apportare modifiche significative ai propri sistemi, prestando particolare attenzione alle aree sfruttate dagli hacker per lanciare il proprio attacco:

"Stiamo apportando modifiche significative a API, autenticazione a due fattori e conferma dei prelievi, alcune delle aree sfruttate dagli hacker durante l'incidente. Stiamo anche migliorando le nostre procedure di gestione dei rischi, analisi del comportamento degli utenti e KYC. Stiamo inoltre lavorando a metodi innovativi per contrastare il phishing, nonché implementando misure di sicurezza aggiuntive, non visibili dal lato front-end."