CEO di Bakkt al Senato? Trump non è convinto

Il governatore della Georgia Brian Kemp potrebbe nominare Kelly Loeffler, CEO della piattaforma di future su Bitcoin (BTC) Bakkt, per un seggio al Senato degli Stati Uniti nella settimana prossima.

Secondo quanto riportato dall'agenzia di notizie AJC, Kemp avrebbe scelto Leffer per aumentare l'interesse delle donne nel partito repubblicano. Se nominata, l'amministratrice delegata di Bakkt sarà la seconda donna ad avere un posto nel Senato degli Stati Uniti proveniente dalla Georgia.

Inoltre, Loeffler potrebbe anche finanziare le attività del GOP con i propri averi, cosa che secondo AJC potrebbe far segnare dei nuovi record di raccolta fondi.

La CEO di Bakkt appoggia Trump...

Forse per cercare di ottenere l'approvazione dei Repubblicani, Loeffler ha affermato di voler rafforzare il confine, combattere il traffico di droga e di esseri umani, ridurre i costi sanitari e proteggere gli interessi nazionali degli Stati Uniti.

“Se scelta, mi schierò con il presidente Trump, il senatore David Perdue e voi per mantenere rendere di nuovo grande l'America."

Il seggio è attualmente occupato da Johnny Isakson, che lascerà il Senato alla fine dell'anno a causa di problemi di salute. Secondo alcuni funzionari del partito repubblicano, Kemp dovrebbe annunciare la nomina di Loeffler in una conferenza stampa nella settimana prossima.

...ma il presidente non è un fan di Loeffler

Tuttavia, pare che vari leader di partito, tra cui il presidente Donald Trump, abbiano insistito per scegliere al suo posto il rappresentante statunitense Doug Collins. I leader repubblicani avrebbero optato per Collins per via del suo forte sostegno a Trump, ai diritti delle armi e alle campagne contro l'aborto.

Il presidente e molti dei suoi seguaci non sono ancora convinti su Loeffler, che considerano invece "troppo moderata". Nella settimana scorsa, secondo AJC, Kemp e Loeffler avrebbero anche incontrato Trump per cercare di ottenere la sua approvazione, senza però alcun risultato.

Nel frattempo, l'interesse istituzionale per Bitcoin continua ad aumentare: il 28 novembre Bakkt che ha stabilito un altro nuovo record in termini di volumi giornalieri, con il trading di 42,5 milioni di dollari in future su Bitcoin.