Due uomini statunitensi sono stati arrestati per aver rubato criptovalute e account sui social tramite SIM swapping

Il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti ha arrestato due uomini del Massachusetts, accusati di aver preso illecitamente controllo degli account social delle proprie vittime e di aver rubato le loro criptovalute.

Secondo un annuncio del 14 novembre, i due — Eric Meiggs e Declan Harrington — sono stati accusati di cospirazione, frode telematica, abuso di dispositivi informatici e furto aggravato d'identità.

Hanno tentato di rubare 550.000$ in criptovalute

Pare che i due residenti del Massachusetts avessero preso di mira i dirigenti di alcune società operanti nel settore delle criptovalute, ritenendo che possedessero quantità ingenti di monete digitali e account social di grande valore.

Meiggs e Harrington hanno adoperato una pratica illegale nota con il nome di "SIM swapping" per ottenere il controllo degli account social delle vittime, accedendo in tal modo a informazioni sensibili e in alcuni casi riuscendo a rubare criptovalute. 

Il SIM swapping è una tipologia di truffa che consiste nel coinvincere un operatore telefonico a trasferire il numero della vittima alla SIM dell'assalitore. Le SIM in questione possono essere acquistate su eBay, e collegate ad un telefono usa e getta molto economico. Una volta che il numero è stato trasferito, l'hacker può utilizzarlo per resettare le password della vittima e accedere a servizi privati, come account e-mail e wallet di criptovalute.

Samy Tarazi, un sergente dell'ufficio dello sceriffo della Contea di Santa Clara, ha commentato riguardo a tali eventi:

"Stiamo parlando di ragazzi di età compresa tra 19 e 22 anni che sono in grado di rubare milioni di dollari in criptovalute [...] ora abbiamo a che fare con qualcuno che acquista una carta SIM da 99 centesimi su eBay, che poi inserisce in un telefono prepagato a buon mercato... e facendo una chiamata ruba milioni di dollari. È davvero notevole."

Secondo l'accusa, i criminali hanno preso di mira almeno 10 vittime statunitensi e rubato, o tentato di rubare, oltre 550.000$ in criptovalute.