Stati Uniti: il Dipartimento della Sicurezza Interna ha sovvenzionato un'azienda blockchain

Il Dipartimento della Sicurezza Interna (DHS) degli Stati Uniti ha assegnato una sovvenzione di 143.478$ a Danube Tech, società con sede a Vienna, per lo sviluppo di nuove soluzioni basate sulla tecnologia blockchain

Il 'Silicon Valley Innovation Program'

In data 26 settembre, lo Science and Technology Directorate (S&T) del DHS ha annunciato all'interno di un comunicato stampa che a Danube Tech è stato offerto un contratto per assistere il dipartimento nella sua continua lotta contro falsificazione e contraffazione di certificati e licenze.

Nel documento, l'istituzione spiega che servizi come Customs and Border Protection, Transportation Security Administration e Citizenship and Immigration Services possono ottenere notevoli benefici grazie a soluzioni basate sulla tecnologia blockchain:

"Gli attuali processi di emissione sono spesso basati sul supporto cartaceo, che non agevolano lo scambio di dati e l'utilizzo tra sistemi differenti. Inoltre, il supporto cartaceo risulta suscettibile a perdita, distruzione, falsificazione e contraffazione.

S&T sta studiando l'applicazione di blockchain e registri distribuiti per la distribuzione digitale di credenziali, al fine di incrementare il livello di sicurezza, garantire l'interoperabilità e prevenire la falsificazione dei documenti."

Il contratto è stato finanziato grazie al Silicon Valley Innovation Program dell'S&T, un'iniziativa che mira a finanziare aziende operanti nel settore privato per migliorare i sistemi del DHS. Le compagnie che partecipano al Silicon Valley Innovation Program possono ottenere fino ad un massimo di 800.000$, al fine di sviluppare e adattare tecnologie commerciali per il miglioramento della sicurezza nazionale.

A settembre, l'United States Army Criminal Investigation Command ha annunciato di essere alla ricerca di uno strumento che consenta alle forze dell'ordine di identificare e perseguire chi utilizza le criptovalute per fini illeciti, come frode, estorsione e riciclaggio di denaro. In particolare, tale strumento deve essere in grado di identificare la fonte delle transazioni con criptovalute, nonché di fornire analisi in tempo reale dei movimenti di Bitcoin (BTC) verso le altre monete digitali più importanti e viceversa.