VanEck e SolidX lanceranno un ETF sul Bitcoin riservato alle istituzioni

Dopo l'ennesimo ritardo riguardo gli exchange-traded fund (ETF) sul Bitcoin, gli asset manager VanEck e SolidX prevedono di offrire una versione limitata del loro ETF sul Bitcoin riservata agli investitori istituzionali.

Secondo un rapporto del Wall Street Journal, VanEck Securities e SolidX Management hanno in programma di iniziare a vendere quote in una versione limitata di un ETF sul Bitcoin, usando una normativa che esenta le quote dalla registrazione di security, a patto che vengano vendute unicamente a determinati investitori istituzionali.

L'ETF sul Bitcoin di VanEck e SolidX verrà lanciato il 5 settembre

Secondo il rapporto, le due società di gestione degli investimenti hanno intenzione di lanciare il prodotto il 5 settembre, ai sensi della normativa 144A della Securities and Exchange Commission (SEC), che consente la vendita di security private ad "acquirenti istituzionali qualificati".

Avvalendosi dell'esenzione della SEC, VanEck e Solid saranno in grado di offrire il loro "VanEck SolidX Bitcoin Trust" a istituzioni come banche e hedge fund, ma non agli investitori retail.

VanEck e SolidX hanno richiesto alla SEC l'approvazione del loro ETF sul Bitcoin nel 2018, ma da allora il regolatore ha posticipato più volte il suo pronunciamento.

Il 12 agosto, l'agenzia ha di nuovo rimandato la sua decisione su tre ETF sul Bitcoin: VanEck-SolidX, Bitwise Asset Management e Wilshire Phoenix.