Warner Music costruirà dei token sulla nuova blockchain del creatore di CryptoKitties

Il colosso Warner Music Group creerà degli asset digitali utilizzando la nuova blockchain pubblica supportata dal creatore di CryptoKitties.

Warner Music creerà degli asset su Flow

Secondo quanto riportato da Forbes del 12 settembre, Warner Music avrebbe aderito ad un investimento da 11,2 milioni di dollari in Dapper Labs, la società dietro il popolare gioco CryptoKitties, al fine di collaborare alla distribuzione della nuova rete blockchain dell'azienda, chiamata Flow, e costruire dei token su di essa.

Warner ha investito meno di 1 milione di dollari sotto forma di security convertibili, mentre tra gli altri partecipanti all'investimento compaiono i nomi di Andreessen Horowitz, Digital Currency Group, Union Square Ventures e Venrock.

Il potenziale di Flow nel settore della musica

Jeff Bronikowski, vicepresidente senior dello sviluppo aziendale di Warner Music, ha dichiarato che la tecnologia CryptoKitties di Dapper Labs potrebbe essere utilizzata per creare prodotti unici e scambiabili con la partecipazione delle star della famosa casa discografica, una volta risolti i problemi relativi al volume delle transazioni.

Secondo il rapporto, Flow è in grado di elaborare volumi molto più importanti della rete Ethereum, sulla quale si basa il gioco CryptoKitties.

Bronikowski ha osservato che il nuovo investimento intende aprire la strada ad un nuovo metodo per condividere i contenuti di Warner Music e un nuovo tipo di coinvolgimento con gli artisti:

"L'obiettivo principale è quello di creare nuove strade in cui i fan dei nostri artisti possano esplorare il loro fandom e interagire con gli artisti in modi nuovi e diversi che non hanno mai provato prima."

Secondo Forbes, il primo round di raccolta fondi sarà speso esclusivamente per completare la blockchain Flow e costruire app su di essa, mentre gli investitori accreditati riceveranno una parte delle azioni della società.

Gli investitori avranno anche l'opzione di convertire le security in token, che potranno essere spesi sulla rete non appena l'impresa otterrà l'approvazione regolamentare dalla Securities and Exchange Commission degli Stati Uniti.

Il 4 settembre, il gigante della musica pop coreana SM Entertainment ha rivelato di voler creare la propria blockchain, con tanto di criptovaluta, in collaborazione con l'organizzazione CTIA Labs.