Parere dell'esperto: Ecco perché la tecnologia Blockchain è il Cloud 2.0

Nei nostri "Parere dell'esperto", leader d'opinione all'interno e all'esterno dell'industria delle criptovalute esprimono le proprie opinioni, condividono le proprie esperienze ed offrono consulenze professionali. La rubrica "Parere dell'esperto" può trattare di qualsiasi argomento, dalla tecnologia Blockchain ai finanziamenti ICO, dalle modalità di tassazione all'adozione di criptovalute nei vari settori dell'economia.

L'industria del Cloud ha creato un ecosistema quasi bilionario. Ma è solo il primo passo. La tecnologia Blockchain è la prossima iterazione logica dell'informatica.

La tecnologia cloud è stata la prima ad allontanarsi dalla centralizzazione. Le aziende avevano bisogno di archiviare file e di disporre di potenza di calcolo sufficiente quotidianamente. Tuttavia, le sale server richiedevano manutenzione, sicurezza costante, provisioning appropriato e aggiornamenti regolari. Spostando i server fuori sede (o nel cloud), le aziende hanno potuto espandere le loro operazioni oltre i limiti del loro hardware..

 

Oggi, le aziende possono spostare gli uffici virtualmente ovunque e persino assumere lavoratori remoti con facilità. I computer e gli smartphone sono semplicemente dei ponti verso una maggiore potenza di elaborazione concentrata altrove.

Il cloud ha decentralizzato il personale

Ora, Blockchain sta introducendo la seconda iterazione della struttura di calcolo. Attraverso la tecnologia distributed ledger, le Blockchain creano reti di calcolo sicure, immutabili e democratiche. Ciò potrebbe portare a programmi e servizi web non hackerabili, reti trasparenti e ad una maggiore affidabilità del sistema.

 

Le Blockchain decentralizzano la potenza di calcolo

Le blockchain usano i miner per risolvere problemi matematici e fornire consenso. I partecipanti affittano il loro potere di calcolo alla rete Blockchain in cambio di premi di criptovaluta. Collettivamente, costruiscono la rete e verificano la creazione di ulteriori "blocchi". I gruppi di minatori costituiscono un sistema di nodi nella rete che memorizza ed elabora i dati. I minatori hanno pool di calcolo in tutto il mondo che sfruttano la loro potenza di elaborazione per:

  • Conservare una copia completa della Blockchain
  • Verificare ed elaborare le transazioni
  • Eseguire applicazioni / smart contract

Ethereum, una delle piattaforme Blockchain più popolari, consente agli sviluppatori di accedere alla Blockchain tramite la Ethereum Virtual Machine (EVM). L'EVM offre agli sviluppatori strumenti per creare applicazioni decentralizzate, o "Dapps'. Queste applicazioni usano la Blockchain come host per i loro processi di back-end.

Invece di un'applicazione che funziona su un singolo server, le Dapp sono divise in frammenti, un po' come un torrent, ed eseguite contemporaneamente. Diversi computer eseguono frammenti di un programma con numerose ridondanze. Questi programmi costituiscono un ledger che verifica costantemente il codice. Nessun singolo computer possiede l'intera back-end dell'applicazione, quindi diventa quasi impossibile hackerarla o corromperla.

 

A differenza del cloud computing, le Blockchain non hanno bisogno di una sala server. Le applicazioni cloud normalmente supportano la ridondanza su una manciata di nodi, ma nulla è vicino alle migliaia di nodi delle reti come Ethereum.

Il Cloud ha spostato i server dai campus aziendali e ha centralizzato la potenza di elaborazione altrove. La tecnologia Blockchain "affetta" la potenza di elaborazione e la diffonde in tutto il mondo.

Il potenziale delle Blockchain di sfruttare la potenza di calcolo dell'intera rete internet demolisce la credenza fittizia che la criptovaluta sia solo una bolla senza valore o l'ultima moda della tecnologia. La verità è che le criptovalute possono agire come un sistema di baratto più intelligente e più sicuro, migliorando l'offerta di tecnologie e applicazioni Internet. Con questa tecnologia , possiamo creare una rete di volontari, un Internet / cloud 2.0, che migliora la sicurezza informatica e si presta a progressi nel campo dell'IA, dell'Internet of Things e dell'archiviazione. È una soluzione multibiolionaria per i problemi di tutti i mercati verticali e stiamo solo scalfendo la punta dell'iceberg.

 

I punti di vista e le opinioni presenti all'interno di questo articolo appartengono esclusivamente all'autore, e non rappresentano necessariamente i pareri di Cointelegraph.

Ben Noble è socio fondatore di MarketBlok, una società di marketing e PR per le tecnologie Blockchain. Prima di lavorare nel mondo delle criptovalute, Ben era un esperto professionista di marketing per i servizi basati su cloud.