La

L'11 luglio, la startup per le informazioni strutturate decentralizzate Dirt Protocol si è assicurata gli investimenti di alcuni importanti società di venture capital, al fine di costruire una piattaforma blockchain per informazioni attendibili.

Tra i partecipanti al round di finanziamenti ci sono noti nomi dell'industria, come Pantera Capital, il Digital Currency Group di Barry Silbert e il co-fondatore di Coinbase Fred Ehrsam. In totale, hanno partecipato 15 venture partner e 11 angel investor.

Dirt, che utilizzerà i 3 mln di dollari raccolti per creare la sua piattaforma Eponymous, vuole utilizzare la tecnologia blockchain e un sistema di staking dei token per certificare l'attendibilità dei dati e penalizzare le informazioni false.

La piattaforma, secondo la compagnia, utilizzerà un concetto "simile a quello di Wikipedia", ma sarà completamente decentralizzata e priva di curatori.

"In questo nuovo mondo decentralizzato ci affidiamo ancora a fonti di verità centralizzate: Twitter determina chi esiste davvero e CoinMarketCap determina il prezzo di una criptovaluta", ha affermato il CEO Yin Wu in una dichiarazione citata da Venturebeat:

"Ci deve essere un modo per determinare la veridicità di un'informazione e costruire fiducia senza un arbitraggio centralizzato [...] Dirt cambierà il mondo delle informazioni come Wikipedia ha rivoluzionato l'enciclopedia".

Il ruolo della tecnologia blockchain nella verifica dei dati viene pubblicizzato da molto tempo: la maggior parte dei progetti si concentra infatti sull'archiviazione decentralizzata delle informazioni e sulle proprietà tamper-proof della tecnologia. La settimana scorsa, la piattaforma cloud decentralizzata DADI ha lanciato la sua implementazione mainnet, con l'obiettivo di potenziare la sicurezza dei servizi di hosting per siti web, API e app.