Nel mondo della finanza decentralizzata (DeFi) la maggior parte degli yield farmer non sa come leggere gli smart contract e individuare così potenziali rischi; ciononostante, questo non ha impedito loro di generare ingenti profitti.

CoinGecko ha pubblicato i risultati di un sondaggio sullo yield farming, che ha preso in esame 1.347 utenti. L'azienda ha scoperto che il 93% degli intervistati ha ottenuto un ritorno economico di almeno il 500%.

Circa metà di questi utenti sta tuttavia effettuando farming con meno di 1.000$, rendendo il costo elevato delle gas fee un grosso problema per la community. Circa tre quarti degli utenti si sono comunque detti disposti a pagare 10$ o più per portare a termine le proprie transazioni.

Soltanto 314 persone sostengono di aver partecipato allo yield farming ma di aver poi abbandonato il settore. Il 59% di coloro che hanno provato il farming continua ancora oggi.

Nonostante la pessima reputazione del settore, il sondaggio ha scoperto che lo yield farmer medio è in realtà un investitore molto cauto: il 68% sostiene di non fare uso di leve finanziarie per minimizzare i rischi, mentre il 49% non investe in protocolli non verificati.

Soltanto il 40% delle utenti DeFi afferma di essere in grado di interpretare gli smart contract alla base dei protocolli utilizzati per il farming.

Lo yield farming è un fenomeno globale: il 31% degli utenti si trova in Europa, il 28% in Asia, il 18% in Nord America, il 10% in Africa, il 7% in Sud America e il 4% in Oceania.

Statistiche di geolocalizzazione dello yield farming. Fonte: CoinGecko

Il 90% dei farmer è di sesso maschile. Il 34% ha un'età compresa fra i 30 e i 39 anni, mentre il 25% fra i 20 e i 29.

Più yield farmer detengono Ether (82.7%) che Bitcoin (74%). Il 25% possiede Chainlink, seguito da Polkadot al 19,95%, Tron al 17,3% e Litecoin al 15,7%.

Asset crypto più popolare fra gli yield farmer. Fonte: CoinGecko

Sebbene molti progetti DeFi distribuiscano le ricompense per il farming sotto forma di governance token, solo l'11% degli utenti ha espresso il desiderio di partecipare attivamente alla governance. Il 54% mira a detenere i token per lunghi periodi di tempo, mentre il 32% vende immediatamente i ricavati del farming.