La variazione media giornaliera del prezzo del Bitcoin nel 2018 è la più bassa degli ultimi 9 anni

Secondo un tweet del cypherpunk Jameson Lopp, quest'anno la variazione giornaliera media del valore del Bitcoin (BTC) è stata la più bassa registrata negli ultimi nove anni.

Quest'anno, secondo il tweet di Lopp, il prezzo del Bitcoin ha subito in media una variazione giornaliera pari a -0,33%. Fino ad oggi, il valore più basso era quello del 2014 (-0,25%).

L'anno con la variazione media giornaliera più alta è stato il 2010 (+0,82%), seguito dal 2017 (+0,78%).

Come recentemente segnalato da Cointelegraph, il fondatore di Morgan Creek Digital Assets Anthony Pompliano ha dichiarato alla CNBC che il prezzo del Bitcoin scenderà ancora più in basso, fino a formare un bottom sotto i 3.000$. Appena un mese prima, Pompliano aveva previsto che il Bitcoin sarebbe sceso in zona 3.000$, e il 15 dicembre la criptovaluta più famosa al mondo ha toccato un minimo di 3.192$.

Il 16 dicembre, il trader di criptovalute Tone Vays ha inoltre pubblicato un video in cui sostiene che potrebbe presto arrivare un calo a 1.300$. In particolare, Vays spiega che una chiusura della coppia BTC/USD al di sotto della media mobile a 50 mesi potrebbe far partire un esteso periodo di downtrend:

"Fino a quando non avviene una chiusura sotto tale soglia, le probabilità di arrivare a 1300$ rimangono un po' più basse. Nel momento in cui avremo [...] una candela piena al di sotto della media mobile, sarà tutto finito: arriveremo a 1300$ e, speriamo, non ancora più in basso."