Il governo afghano applicherà la tecnologia blockchain nel settore sanitario del Paese

Il Ministero della Sanità Pubblica afghano ha siglato un memorandum d'intesa con la società blockchain FantomOperations per integrare la tecnologia blockchain nel settore sanitario del paese.

Come riportato dall'Afghan Voice Agency il 27 novembre, i termini del memorandum prevedono l'uso della blockchain per identificare i medicinali contraffatti, creare registri medici negli ospedali e digitalizzare i file dei pazienti. Commentando l'iniziativa, il ministro Ferozuddin Feroz ha dichiarato:

"Il Ministero della Sanità Pubblica sta lavorando all'istituzionalizzazione della governance elettronica nel settore sanitario, e la tecnologia blockchain aiuterebbe il ministero a portare trasparenza, accelerazione ed efficacia nelle relative questioni."

Sia il governo che i cittadini hanno espresso preoccupazione per il volume dei farmaci contraffatti nel paese.

"L'Unione degli importatori di medicinali ha dichiarato che almeno il 40% delle medicine e delle apparecchiature mediche entra nel mercato afgano illegalmente e che molti dei prodotti farmaceutici sono di bassa qualità", si legge in un rapporto pubblicato ad aprile dall'European Asylum Support Office.

Iniziative blockchain in Afghanistan

Quest'estate, l'ONU ha rivelato di aver cominciato a lavorare su alcune soluzioni blockchain per lo sviluppo urbano sostenibile in Afghanistan. L'organizzazione sta sviluppando delle soluzioni per garantire una maggiore trasparenza dei servizi e dei registri catastali, nell'ambito dell'iniziativa "City for All".

Ad aprile, il governatore della banca centrale afghana Khalil Sediq ha dichiarato che l'istituzione stava valutando la possibilità di emettere un "crypto bond" per raccogliere 5,8 miliardi di dollari. Oltre a Bitcoin (BTC), Sediq ha menzionato i future sul metallo, citando alcune stime sul valore delle riserve minerali del Paese, che pare sia superiore ai 3000 miliardi di dollari.