In Canada il Bitcoin viene utilizzato principalmente a scopo d'investimento, rivela uno studio

Lo scorso anno i cittadini canadesi hanno utilizzato il Bitcoin (BTC) principalmente a scopo d'investimento, rivela uno studio recentemente pubblicato dalla Bank of Canada (BoC).

Il resoconto è un aggiornamento del Bitcoin Omnibus Survey (BTCOS), un sondaggio condotto dalla banca centrale del paese nel breve periodo compreso tra il 12 e il 15 dicembre 2017, qualche giorno prima che il Bitcoin raggiungesse il picco dei 20.000$.

Stando ai risultati dello studio, il 58% dei canadesi in possesso di Bitcoin ha utilizzato la criptovaluta a scopo d'investimento piuttosto che per effettuare transazioni, che nel 2016 era invece l'impiego principale della moneta. Il 12% ha invece affermato di utilizzare BTC perché "i miei amici possiedono Bitcoin", mentre il 7% si è detto interessato alle nuove tecnologie. Infine, il 6% sfrutta la moneta per l'acquisto di beni e servizi in rete.

Coloro che hanno utilizzato il Bitcoin "soltanto una volta a due, non regolarmente" rappresentano inoltre una grossa fetta (77%) degli intervistati.

Main Reasons for Bitcoin ownership in Canada. Source: Bank of Canada

Ragioni principali per il possesso di Bitcoin in Canada. Fonte: Bank of Canada

Sono i residenti in British Columbia, la regione più occidentale del paese, a presentare il più alto livello di consapevolezza sul Bitcoin: 77% nel 2016, aumentato fino al 93% nel 2017.

A giugno di quest'anno, la Ontario Securities Commission (OSC) ha pubblicato un resoconto sull'utilizzo del Bitcoin nella regione: pare che soltanto il 3% degli abitanti dell'Ontario comprenda appieno le basi del Bitcoin, mentre il 34% ha dimostrato una competenza soltanto mediocre.

Durante la conferenza Money20/20 di Amsterdam, il dirigente della Bank of Canada James Chapman ha affermato che le valute virtuali possono rappresentare una minaccia per il denaro tradizionale soltanto in una "situazione di iperinflazione"