Commissione della Camera dell'Arizona approva una proposta che permetterebbe ai residenti di pagare le tasse in criptovalute

Secondo i registri pubblici del 23 aprile, la Commissione delle Regole della Camera dei Rappresentanti dell'Arizona ha approvato il Senate Bill (SB) 1091, che consentirebbe ai residenti dello stato di pagare le imposte statali utilizzando le criptovalute.

In Arizona, le proposte di legge devono superare tre letture. La Commissione Ways and Means ha approvato il SB 1901 il mese scorso, dopo che la proposta passò al senato l'8 febbraio. Dovrà ora percorrere il resto dell'iter burocratico previsto dalla Camera dei Rappresentanti.

Il disegno di legge è stato oggetto di revisione, in particolare per espandere il numero di altcoin utilizzabili per il pagamento delle tasse per includere "LiteCoin o qualsiasi altra criptovaluta [riconosciuta]". Il SB 1901 specifica anche che il governo statale deve convertire i pagamenti in dollari statunitensi "al tasso prevalente" subito dopo la ricezione.

Il governo dell'Arizona ha già approvato alcune leggi relative all'adozione della tecnologia Blockchain nello stato. Lo scorso aprile, L'HB 2417 ha riconosciuto legalmente le firme Blockchain e l'applicabilità degli smart contract. L'HB 2603, che consente alle aziende di archiviare e condividere i dati su una piattaforma DLT, è diventata legge statale il 3 aprile.

La legalizzazione di criptovalute e Blockchain si sta facendo strada anche in altri stati degli Stati Uniti. L'Illinois sta attualmente valutando un'House Bill simile a quella dell'Arizona che permetterebbe di pagare le tasse tramite criptovalute.

A marzo, il Wyoming ha passato una serie di legislazioni che esentano le valute virtuali dalla tassazione statale sul patrimonio e alcuni token Blockchain dalle regolamentazioni sulle security.