Binance considera la rimozione di BSV dalla piattaforma a causa del comportamento del fondatore della moneta

In un tweet dell'11 aprile, Changpeng Zhao, CEO dell'exchange di criptovalute Binance, ha dichiarato che rimuoverà Bitcoin Satoshi Vision (BSV) dalla piattaforma se il creatore dell'altcoin Craig Wright non cambierà il suo comportamento.

La comunità ha reagito all'avvertimento di Zhao chiedendo a vari exchange di rimuovere BSV e creando l'hashtag #DelistBSV Il tweet nasce probabilmente dalla recente azione di Wright contro Hodlnaut, l'utente di Twitter dietro l'iniziativa Lightning Torch.

Come riportato di recente su Coingeek, Wright ha messo una taglia da 5.000$ in BSV su informazioni riguardanti l'identità di Hodlnaut. La comunità cripto ha reagito creando l'hashtag #WeAreAllHodlonaut, per mostrare il suo supporto all'utente twitter che ha ora cancellato l'account.

La reazione di Wright è stata probabilmente istigata dall'utente anonimo di Twitter, che lo ha definito "una frode" e lo ha accusato di aver falsamente dichiarato di essere il misterioso creatore di Bitcoin (BTCSatoshi Nakamoto.

Secondo Coingeek, Hodlnaut ha preso di mira Wright con tweet offensivi, definendolo "un truffatore molto triste e patetico. Chiaramente malato di mente ". Hodlnaut ha anche partecipato alla creazione dell'hashtag #CraigWrightIsAFraud.

Il suo avvocato avrebbe inoltre affermato che Wright non ha mai dichiarato il falso, poiché sarebbe davvero Satoshi Nakamoto, avendo scritto il white paper di Bitcoin, inviato la prima transazione sulla rete Bitcoin e svolto un ruolo fondamentale nello sviluppo della rete.

Gran parte della comunità cripto non crede alle affermazioni di Wright, tanto da dargli il soprannome di "faketoshi". WikiLeaks lo ha definito "un affermato falsificatore seriale di documenti in cui afferma di essere l'inventore di Bitcoin". Nel 2015, il sito di notizie Motherboard ha inoltre dichiarato che le prove fornite da Wright "sono probabilmente retrodatate e sono perciò una bufala".

Come segnalato da Cointelegraph alla fine dello scorso anno, un tribunale degli Stati Uniti ha respinto le ripetute richieste di Craig Wright di chiudere una causa da 4 miliardi intentata contro di lui per aver rubato 1,1 milioni di BTC dalla proprietà dello sviluppatore David Kleiman, deceduto qualche anno fa. Alcuni hanno ipotizzato che Kleiman fosse uno degli sviluppatori originali di Bitcoin.

A dicembre dello scorso anno, Bitcoin SV ha affrontato parecchie critiche, quando un ricercatore dimostrò più volte come qualsiasi utente poteva spendere le stesse monete due volte per via di un bug delle "0-conf transaction" (transazioni a conferma zero).