Double Spending su Bitcoin Cash SV: un video dimostra che chiunque può farlo tramite le transazioni "0-conf"

Sabato 8 dicembre, Bitcoin Cash SV (BSV), hard fork di Bitcoin Cash (BTC), si è trovata al centro di un nuovo polverone mediatico, dopo che un ricercatore ha mostrato in un video come qualsiasi utente potrebbe spendere le stesse monete due volte tramite una "transazione 0-conf".

Bitcoin Cash, che a sua volta è il risultato di un hard fork del Bitcoin (BTC) avvenuto ad agosto del 2017, utilizza il metodo 0-conf (o zero-conf) per permettere di effettuare transazioni pressoché istantanee, che vengono confermate quasi sempre nel blocco successivo.

In un test a più fasi che includeva una dimostrazione video pubblicata su Vimeo, l'utente, noto come "reizu", è riuscito a "duplicare" i token BSV durante una transazione 0-conf, dimostrando la vulnerabilità della rete e smentendo le affermazioni di Craig Wright (in riferimento a BCH), secondo cui gli unici ad avere tale possibilità sarebbero "solo i miner".

La dimostrazione di double spending è stata filmata con POP!, un'applicazione Point of Sale (PoS).

"Ho fatto molto double spending sulla rete Bitcoin SV", ha scritto reizu in un post dell'8 dicembre su Honest Cash, un social network basato su BCH creato dopo l'hard fork del 15 novembre. La pagina informativa di Honest Cash afferma che il sito è stato creato in risposta alla censura che, secondo loro, si sarebbe creata su altre piattaforme durante l'hard fork.

BSV ha affrontato diverse difficoltà già subito dopo la sua nascita.

Durante la sua prima settimana, una riorganizzazione della blockchain ha portato molta pubblicità negativa alla rete, e i critici del settore l'hanno accusata di centralizzazione, ponendola in netto contrasto con la rete decentralizzata del Bitcoin (BTC).

Anche reizu ritiene che la rete BSV sia "molto centralizzata".

"Dopo che sono stati minati alcuni blocchi ho scoperto che le transazioni che venivano minate erano quelle che venivano inviate quasi sempre agli stessi nodi", prosegue il post.

Su un totale di 450 nodi, reizu ha calcolato che solo quattro di essi controllano il 75% dell'hashrate totale del network.

I problemi tecnici non hanno però ostacolato il successo di BSV tra gli investitori: nella giornata di venerdì, l'hard fork ha superato (anche se solo temporaneamente) la rivale Bitcoin Cash ABC (BCH) in termini di capitalizzazione di mercato.

Al momento della stesura di questo articolo, 1 BSV è scambiato per circa 96,84$. La criptovaluta si trova all'ottava posizione della classifica di CoinMarketCap.