Binance indaga sul leak del materiale KYC, trapelati i presunti selfie degli utenti

Il CEO dell'exchange di criptovalute Binance ha respinto i rumor secondo i quali degli hacker avrebbero avuto accesso alle informazioni riservate degli utenti, come i loro documenti d'identità.

CZ: "Non cascate nel FUD"

In un tweet del 7 agosto, Changpeng Zhao ha descritto le voci circolanti sul presunto trapelamento dei dati know-your-customer (KYC) come un tentativo di diffondere "FUD" (acronimo di "fear, uncertainty and doubt", paura, incertezza e dubbio).

"Non cascate nel FUD del 'leak KYC'. Stiamo investigando, vi aggiorneremo a breve", ha scritto.

Intanto, gli utenti dei social media sono stati presi dal panico dopo aver visto alcune immagini - probabilmente false - di persone in posa con i propri documenti personali, che pare fossero alcuni utenti di Binance.

"Il KYC è importante", salgono i membri del gruppo Telegram

Un gruppo dedicato di Telegram, dove vengono postati tali documenti, conta attualmente più di 8.300 membri, che crescono di migliaia nel giro di pochi minuti. Il materiale inviato al gruppo è privo della filigrana digitale che Binance utilizza per le sue informazioni interne, il che fa crescere i dubbi sulla sua autenticità.

Binance è una delle più grandi piattaforme crypto al mondo in termini di volume di trading. Nel mese scorso, l'azienda ha introdotto il margin trading, andandosi a scontrare direttamente con il competitor BitMEX.

Cointelegraph ha contattato Binance per ottenere dei commenti sulla vicenda, ma al momento della stesura di questo articolo non ha ricevuto alcuna risposta. Un rappresentante di Binance, tuttavia, ha affermato che a breve dovrebbe arrivare una dichiarazione ufficiale.

Questo articolo verrà aggiornato non appena emergeranno nuove informazioni.