Binance migliorerà la sua conformità alle normative AML grazie ad una partnership con CipherTrace

Binance, il terzo exchange di criptovalute al mondo in termini di volume, ha annunciato di aver stretto una partnership con la società di blockchain analytics CipherTrace. La collaborazione è stata annunciata in un post pubblicato l'11 aprile.

Secondo l'annuncio, la partnership avrebbe lo scopo di rafforzare la conformità normativa dell'azienda migliorandone le misure antiriciclaggio (AML). Il post sostiene che CipherTrace offre i suoi servizi anche a regolatori, istituzioni finanziarie e auditor. Come segnalato in precedenza da Cointelegraph, a marzo l'Autorità per i Servizi Finanziari di Malta ha incaricato la società di monitorare l'attività delle imprese dell'Isola che operano nel settore delle criptovalute.

Nell'annuncio, l'amministratore delegato di CipherTrace Dave Jevans sottolinea l'importanza della trasparenza, necessaria per guadagnare la fiducia del mercato.

Alla fine di gennaio, CipherTrace ha inoltre pubblicato un rapporto in cui afferma che circa 1,7 miliardi di criptovalute sarebbero stati ottenuti con mezzi illeciti nel 2018, di cui 950 milioni sarebbero stati rubati agli exchange di criptovalute, un aumento del 360% rispetto al 2017.

Il CEO di Binance Changpeng Zhao ha recentemente rivelato che la società lancerà la sua piattaforma di trading decentralizzata a fine mese.

Oggi, l'exchange di criptovalute sudcoreano Bithumb ha annunciato di aver condotto un audit esterno professionale dei suoi fondi, dopo aver perso circa 14 miliardi di won (equivalenti a 13 milioni di dollari) qualche settimana fa, a causa di un attacco che secondo i direttori della piattaforma sarebbe stato architettato da un insider.