Secondo il docente universitario Konrad S. Graf, Bitcoin (BTC) ha avuto la meglio sulle altre criptovalute in diversi settori chiave, che garantiscono, o quasi, il suo futuro come standard.

Nella seconda puntata di un'intervista in due parti con Eurasia Review pubblicata il 1° gennaio, Graf ha messo in evidenza una serie di "vantaggi competitivi" inerenti a Bitcoin.

Graf ha cercato di dare visibilità a Bitcoin attraverso vari saggi accademici, che vanno oltre il suo meccanismo d'azione, posizionando la criptovaluta all'interno del sistema economico.

Rarità

Bitcoin ha la meglio sulle altre forme di denaro - comprese le altre criptovalute - in gran parte grazie alla sua riserva limitata.

"Il principale vantaggio competitivo di Bitcoin ... è la sua capacità (di) limitare le nuove emissioni, la relativa affidabilità dei suoi metodi per controllare la produzione di unità", riassume Graf.

In particolare, l'offerta di Bitcoin non può essere manipolata, né la sua emissione massima - 21 milioni di unità - può mai essere cambiata.

Nessuna entità, per quanto potente in termini di potenza di calcolo attiva sulla rete, può diminuire il valore dell'attuale BTC detenuto dai risparmiatori aumentandone l'offerta. Ciò è in diretto contrasto con le criptovalute caratterizzate da una riserva mutevole, come Ethereum (ETH) e XRP, nonché tutte le valute fiat.

Trasferimento di valore apolitico

La caratteristica di cui sopra rende quindi Bitcoin particolarmente utile per i pagamenti "da chiunque a chiunque", come protocollo finanziario immune alle trappole del sistema monetario tradizionale.

Qui, Graf tocca il popolare libro di Saifedean Ammous, "The Bitcoin Standard", che esamina ampiamente i vantaggi di Bitcoin rispetto alle valute fiat Allo stesso modo, Ammous spiega come Bitcoin può funzionare come valuta di regolamento senza la necessità di intermediari.

Ammous sostiene che è nel campo degli insediamenti - per la maggior parte abbastanza arcani - che Bitcoin potrebbe trovare alcune delle sue applicazioni più competitive. Potrebbe diventare non solo un'unità monetaria non politica e non comune, ma anche un diretto concorrente del sistema SWIFT e qualsiasi altro concorrente esistente o emergente", spiega Graf.

Abilità tecnica

Paragonato alle principali altcoin, l'abilità tecnica di Bitcoin significa che la sua posizione di leader del mercato è stata evidente per anni, afferma Graf.

Come spesso segnalato da Cointelegraph, l'hashrate da solo ha ottenuto progressi significativamente migliori rispetto a Ethereum o altri competitor simili.

"BTC vanta attualmente 97 exhahash che proteggono la sua rete, rispetto ai 2,5 exhahash di BCH, il che significa che BTC ha un hashrate 39 volte superiore a quello del suo prossimo competitor come denaro digitale", continua.

Hashrate delle reti Bitcoin, Bitcoin Cash e Bitcoin SV. Fonte: Coin.dance

Questo attributo differenzia inoltre Bitcoin da imitatori con caratteristiche molto simili: il principio può essere lo stesso, ma la distribuzione dell'hashrate, o centralizzazione, e l'attività su quelle altre reti impallidirebbero in un confronto diretto.

Non è un'entità

Sul tema della centralizzazione, un altro vantaggio che Bitcoin possiede rispetto alle blockchain "aziendali" è la sua mancanza di punti deboli che gli attori politici possono affrontare.

Tale vantaggio è diventato ancora più evidente nel 2019, anno in cui Facebook ha svelato il suo protocollo Libra, subendo in seguito un duro contraccolpo.

Il CEO Mark Zuckerberg è apparso più volte davanti ai legislatori statunitensi, mentre Facebook veniva accusata di voler rimuovere i monopoli dei governi con l'emissione della propria stablecoin.

"Bitcoin non ha un CEO che puoi convocare a Washington per un interrogatorio", conclude Graf.