Una riorganizzazione della blockchain di Bitcoin Cash SV continua ad attirare critiche sulla sua centralizzazione

Le polemiche sull'hard fork di Bitcoin Cash (BCH) continuano: Il 19 novembre, Bitcoin Cash SV (BCHSV), uno dei nuovi fork dell'altcoin, ha subito un processo noto come blockchain reorganization.

La riorganizzazione (spesso chiamata semplicemente "reorg") è durata per due blocchi, e inizialmente si temeva fosse un attacco malevolo.

Le reorg si verificano quando due miner risolvono un blocco nello stesso istante, causando un fork temporaneo del network. Sarà quindi il miner che risolve il blocco successivo ad imporre come continuerà la blockchain, dato che secondo le regole l'algoritmo Proof-of-Work (PoW) ha ora eseguito più lavoro.

Quando la rete è d'accordo su quale fork usare, sul blocco ridondante non verrà costruita alcuna continuazione della blockchain, poiché è "orfano".

Tuttavia, quando le blockchain subiscono una congestione, le informazioni sui blocchi possono raggiungere i miner più lentamente del solito, facendo risultare i blocchi come ridondanti.

La reorg di BCHSV in questione è avvenuta a causa della divisione mining del sito di notizie Coingeek, simpatizzante del fork concorrente Bitcoin Cash ABC (BCHABC), che ha isolato i propri blocchi.

L'evento è stato diffuso nei social media da Peter Rizun, capo scienziato di Bitcoin Unlimited.

Emin Gün Sirer, creatore della prima criptovaluta al mondo basata su PoW e noto per le sue critiche a BCH, ha proseguito il dibattito, sottolineando che la possibilità dei miner di rendere ridondanti i propri blocchi solleva dei dubbi sul livello di decentralizzazione di BCHSV.

"Questo non dovrebbe essere possibile in un sistema decentralizzato", ha scritto, aggiungendo:

"Puoi invalidare il tuo blocco e creare una nuova coda se sei il miner di maggioranza. BCHSV è una moneta centralizzata. "

BCHSV ha visto un supporto limitato da parte degli exchange, tra cui la piattaforma statunitense Kraken, che al momento dell'apertura del trading ha emesso un forte avvertimento per gli utenti.

Anche i prezzi sono diminuiti, la coppia di Kraken BCHSV/USD (scritta sul sito come BSV/USD) ha toccato il minimo di 32,40$ il 21 novembre. Al momento della stesura di questo articolo, secondo CoinMarketCap BCHSV è scambiato a circa 49,77$, il 6,66% in meno rispetto alle ultime 24 ore.