Bitcoin, Ethereum, Ripple, Bitcoin Cash, EOS, Litecoin, Cardano, Stellar, IOTA, Tron: Analisi dei prezzi, 25 giugno

Le idee e le opinioni espresse in questo articolo sono unicamente quelle dell'autore, e non riflettono necessariamente il punto di vista di Cointelegraph.com. Qualsiasi trade o investimento comporta dei rischi: si consiglia di condurre la propria ricerca prima di prendere una decisione definitiva.

I dati di mercato sono stati forniti dalla piattaforma di exchange HitBTC.

Ad inizio anno, la capitalizzazione complessiva di mercato aveva superato gli 825 miliardi di dollari, e molti si aspettavano il raggiungimento del bilione. Tuttavia, al momento della stesura di questo articolo, la capitalizzazione è di appena 236 miliardi.

L'interesse nelle criptovalute è scemato: i vecchi investitori hanno registrato perdite considerevoli, mentre i nuovi stanno attendendo un'ulteriore riduzione dei prezzi prima di procedere con l'acquisto. Il trend non cambierà fino all'introduzione di ulteriori fondi nel mercato.

È probabile che gli investitori istituzionali faranno la propria mossa solo quando i prezzi si saranno stabilizzati. Poiché si tratta di una classe di asset fortemente volatile, il trend potrebbe cambiare da ribassista a rialzista in un attimo.

Todd Gordon, fondatore di TradingAnalysis.com, crede che la riduzione dei prezzi a breve termine non si sia ancora conclusa. L'analista tuttavia prevede che il Bitcoin toccherà quota 10.000$ entro il 2019.

Brian Kelly, fondatore e CEO di BKCM LLC, ha spiegato a CNBC che il Bitcoin "non è morto", invitando gli investitori a considerare il potenziale a lungo termine delle monete digitali.

Per quanto riguarda il nostro punto di vista, pensiamo che le principali criptovalute abbiano ormai quasi trovato il fondo, offrendo ottime opportunità d'acquisto per gli investitori a lungo termine.

BTC/USD

In data 24 giugno, i ribassisti sono riusciti a spingere il Bitcoin sotto i 6.000$. La criptovalute si è tuttavia subito ripresa, tornando sopra quota 6.075$.

BTC/USD

La divergenza positiva nel grafico RSI incrementa le probabilità di un'impennata: tale movimento verrà confermato al superamento della EMA a 20 giorni da parte della coppia BTC/USD.

Il primo target si trova a 7.700$, sopra il quale lo slancio potrebbe estendersi fino a 8.500$. Consiglieremo l'apertura di posizioni long al superamento della EMA, mantenendo uno stop loss a 5.900$. Potrebbe tuttavia trattarsi di un trade rischioso, in quanto stiamo tentando di trovare il fondo. Consigliamo pertanto di aprire soltanto il 40% delle posizioni solite.

La nostra visione rialzista verrebbe invalidata se la criptovaluta dovesse raggiungere quota 5.900$ dopo aver toccato la resistenza superiore.

ETH/USD

In data 24 giugno, Ethereum ha raggiunto i 421$, ma i rialzisti sono riusciti a ottenere un pullback, superando quota 450$.

ETH/USD

La coppia ETH/USD viene scambiata sopra i minimi di aprile, mostrando prestazioni positive. Lo sviluppo di una divergenza rialzista sul grafico RSI è un altro ottimo segnale.

La moneta dovrebbe ottenere uno slancio una volta superata la EMA a 20 giorni: in questo caso suggeriamo l'apertura di posizioni long, con uno stop loss a 420$.

La nostra visione positiva verrebbe invalidata nel caso in cui i ribassisti riuscissero a spingere i prezzi sotto quota 420$. In questo caso, Ethereum potrebbe scivolare fino a 358$.

XRP/USD

Ripple viene scambiato pericolosamente vicino ad un supporto molto importante, a quota 0,45351$. I prezzi sono scesi sotto tale livello in data 24 giugno, ma si sono subito ripresi.

XRP/USD

Salvo qualche improvvisa impennata, al momento la coppia XRP/USD risulta vulnerabile ad una nuova ondata di vendite da parte dei ribassisti. Sotto 0,45351$, il prossimo supporto si trova ad appena 0,24$.

La nostra visione diverrebbe positiva nel caso in cui la moneta dovesse superare quota 0,56270$. Tale movimento confermerebbe che i mercati hanno rifiutato i livelli inferiori già due volte, incrementando la probabilità di una formazione a doppio fondo.

BCH/USD

Il 24 giugno Bitcoin Cash è sceso sotto il supporto critico a 736,0137$, superando nuovamente tale livello a fine giornata.

BCH/USD

Oggi i rialzisti stanno tentando un pullback, che potrebbe incontrare una resistenza alla downtrend line. Se superata, il prossimo ostacolo sarà alla EMA a 20 giorni.

Solitamente la coppia BCH/USD entra in un breve periodo di consolidamento prima di procedere verso l'alto. Attenderemo qualche giorno, e consiglieremo l'apertura di posizioni long nel caso in cui trovassimo configurazioni d'acquisto affidabili.

In basso, un breakdown dal supporto a 683$ potrebbe far scivolare i prezzi fino a 619,75$.

EOS/USD

EOS sembra debole. In data 24 giugno ha raggiunto un minimo infragiornaliero di 6,8926$, dove è fortunatamente riapparso il desiderio d'acquisto. Al momento i rialzisti stanno tentando di spingere i prezzi sopra quota 8$.

EOS/USD

L'RSI mostra che la moneta è stata venduta in maniera eccessiva, pertanto non andrebbe esclusa la possibilità di un pullback. In alto, la coppia EOS/USD dovrà affrontare resistenze alla seconda downtrend line, alla EMA a 20 giorni e alla SMA a 50 giorni.

In basso, la criptovaluta potrebbe scivolare fino a 5,9610$. Attenderemo la formazione di nuove configurazioni d'acquisto: fino ad allora, i trader dovrebbero rimanere in disparte e attendere.

LTC/USD

Quando il Litecoin è sceso sotto quota 107,102$, avevamo previsto un possibile crollo a 75,131$. In data 24 giugno, i prezzi hanno toccato i 75,405$: quali saranno i prossimi movimenti?

LTC/USD

Sotto quota 75$, il prossimo supporto si trova a 67$. Il grafico RSI mostra che la criptovaluta è stata venduta in maniera eccessiva: ci aspettiamo pertanto un rimbalzo dall'area di supporto compresa tra 67$ e 75$.

Il primo segnale di forza sarà il superamento della downtrend line e della EMA a 20 giorni da parte della coppia LTC/USD. Attenderemo un maggiore desiderio d'acquisto prima di consigliare il trading di questa moneta.

ADA/USD

Per quanto riguarda Cardano, i rialzisti faticano a difendere il supporto critico a 0,13$. Un breakdown da tale livello potrebbe far scivolare i prezzi a 0,078215$.

ADA/USD

L'RSI mostra che la criptovaluta è stata venduta in maniera eccessiva, ma non consiglieremo l'apertura di posizioni long per la coppia ADA/USD fino a che i prezzi non smetteranno di scendere.

Durante il declino verso quota 0,13, a marzo di quest'anno, ci sono voluti 21 giorni per trovare un fondo. Il trend si è poi invertito al superamento della EMA a 20 giorni.

Attenderemo pertanto il superamento della EMA prima di proporre l'apertura di posizioni long.

XLM/USD

In data 24 giugno, il prezzo di Stellar è sceso sotto il supporto critico a 0,184$, riuscendo tuttavia a chiudere la giornata sopra tale livello. Avevamo assistito al medesimo movimento anche a marzo di quest'anno.

XLM/USD

Al tempo, il primo segnale di rialzo è stato il superamento della downtrend line e della EMA a 20 giorni. Il grafico RSI mostra che la moneta è stata venduta in maniera eccessiva, incrementando le probabilità di un rimbalzo.

Crediamo pertanto che anche in questo caso la coppia XLM/USD offrirà buone opportunità d'acquisto soltanto una volta superati questi due livelli. Fino ad allora, i prezzi rimarranno volatili.

Riesamineremo la nostra visione nel caso in cui i rialzisti dovessero riuscire a superare quota 0,184$.

IOTA/USD

Il prezzo di IOTA è momentaneamente sceso sotto il supporto a 0,9150$, per poi riprendersi velocemente.

IOTA/USD

Oggi i rialzisti stanno tentando di ottenere un rimbalzo dal livello a 0,9150$, un segnale positivo. Tuttavia, dopo un crollo tanto drastico, la nostra visione può diventare totalmente positiva dopo appena un rialzo. Attenderemo che la coppia IOTA/USD superi sia la EMA a 20 giorni che la downtrend line prima di proporre l'apertura di posizioni long.

La nostra visione rialzista verrebbe invalidata nel caso in cui i ribassisti riuscissero a spingere i prezzi sotto quota 0,9150$.

TRX/USD

Crediamo che Tron venga scambiato all'interno di un ampio range. Al momento sta tentando di formare un doppio fondo, attorno a quota 0,03738$

TRX/USD

Nel caso in cui riuscisse a superare la EMA a 20 giorni, i prezzi potrebbero toccare quota 0,052$, dove incontrerebbero la resistenza della downtrend line.

Il grafico RSI mostra una divergenza positiva, ma attenderemo un maggiore desiderio d'acquisto per la coppia TRX/USD prima di proporre l'apertura di nuove posizioni. La nostra visione positiva verrebbe invalidata nel caso in cui i ribassisti riuscissero a spingere la moneta sotto 0,037$.

I dati di mercato sono stati forniti dalla piattaforma di exchange HitBTC. I grafici per le analisi sono stati forniti da TradingView.