Bitcoin, Ethereum, Ripple, Bitcoin Cash, EOS, Litecoin, Cardano, Stellar, TRON: Analisi dei prezzi, 23 maggio

Le idee e le opinioni espresse in questo articolo sono unicamente quelle dell'autore, e non riflettono necessariamente il punto di vista di Cointelegraph.com. Qualsiasi trade o investimento comporta dei rischi: si consiglia di condurre la propria ricerca prima di prendere una decisione definitiva.

I dati di mercato sono stati forniti dalla piattaforma di exchange HitBTC.

Al momento della stesura di questo articolo, le nove principali criptovalute sono in rosso, con una capitalizzazione di mercato totale di 330 mld di dollari, decisamente inferiore a quella di 390 mld di dollari di qualche giorno fa.

Market Cup

Fonte immagine: Coinmarketcap

Solitamente i consolidamenti sono volatili e possono portare a impennate e declini inspiegabili. Non sembra esserci alcuna ragione specifica dietro questa caduta, anzi, nel complesso, le notizie fondamentali sono positive e incoraggianti.

L'Argentinian Banco Masventas (BMV), ha stretto una partnership con Bitex per facilitare l'utilizzo dei Bitcoin nei pagamenti internazionali. Si prevede una riduzione dei tempi di trasferimento di un giorno. Un progetto simile a quello di Ripple, che utilizzando la piattaforma xRapid aveva annunciato un tempo di pagamento di soli 2 minuti e un risparmio delle transazioni del 40-70 percento.

Varie industrie e governi stanno esplorando dei modi per implementare la tecnologia blockchain al fine di migliorare la produttività e la contabilità, mentre molte banche centrali stanno considerando l'idea di sviluppare una propria criptovaluta.

Con tutti questi avvenimenti, i cali dovrebbero esser visti come un'opportunità d'acquisto, ma è comunque consigliato aspettare prima di aprire posizioni long.

BTC/USD

Avevamo consigliato di comprare bitcoin in prossimità del supporto di 7.941,68$, ma oggi la criptovaluta è scivolata sotto i 7.700$, indice di una forte pressione di vendita. Si possono creare due possibili scenari:

I rialzisti potrebbero effettuare un pullback sopra i 7.900$, prendendo di sorpresa i ribassisti, oppure i prezzi potrebbero scendere fino a quota 7.000$. È difficile prevedere con precisione cosa succederà.

Quindi, che trade impostare?

BTC/USD

L'approccio migliore è aspettare qualche giorno ed esaminare l'andamento dei mercati. Se la coppia BTC/USD dovesse rompere di nuovo il supporto e scivolare sotto i 7.900$, è meglio non piazzare alcun ordine d'acquisto.

Se i prezzi dovessero invece calare temporaneamente sotto quota 7.900$ per poi recuperare e superare gli 8.000$, si può acquistare il 50% delle proprie posizioni e impostare uno stop loss non troppo lontano, preferibilmente sotto i minimi più recenti. Il resto delle posizioni si potrà aggiungere una volta che la valuta virtuale salirà al di sopra di entrambe le medie mobili.

L'obbiettivo è raggiungere di nuovo quota 10.000$. È un trade rischioso, ma con un ottimo rapporto rischio / ricompensa.

ETH/USD

Ethereum è sceso al di sotto della neckline del pattern testa e spalle del 22 maggio. Nella giornata di oggi ha esteso il suo calo, scivolando al di sotto della SMA a 50 giorni e al ritracciamento di Fibonacci del 50% relativo all'ultima impennata. C'è un supporto minore a quota 544,45$, che corrisponde al ritracciamento di Fibonacci del 61,8%, al di sotto del quale è possibile un calo intorno ai 418$.

ETH/USD

La coppia ETH/USD diventerà positiva solo una volta superati i 745$. Consigliamo di aspettare la fine di questo periodo negativo prima di acquistare la criptovaluta.

Non è mai una buona idea prendere al volo un coltello mentre sta cadendo.

XRP/USD

Ripple si sta velocemente avvicinando alla parte inferiore dell'ampio intervallo. Anche se a fine marzo il supporto di 0,56270$ non ha retto, a livelli inferiori non sono state registrate vendite significative, e i prezzi sono ritornati all'interno del range il 12 aprile.

XRP/USD

Crediamo che i rialzisti proveranno di nuovo a difendere quota 0,56$. Se dovessero riuscirci, la coppia XRP/USD potrebbe rimontare prima verso 0,93$ e poi verso quota 1,22$.

Prima di aprire delle posizioni, suggeriamo di attendere qualche giorno per avere conferma della fine della caduta, perché un ulteriore calo al di sotto di 0,56$ potrebbe far scivolare la criptovaluta prima fino a 0,45$ e poi intorno a quota 0,24$.

BCH/USD

Bitcoin Cash è scesa sotto la neckline del pattern testa e spalle il 16 maggio, per poi ritestare con successo la soglia di breakdown il 20 e il 21 maggio.

BCH/USD

La coppia BCH/USD è scesa al di sotto della SMA a 50 giorni il 22 maggio. Ora dovrebbe collassare a quota 650$, con un debole supporto a 750$.

Il supporto di 558,3870$ non è mai stato infranto da novembre. Quindi, i trader possono acquistare la valuta digitale una volta che si stabilizza vicino a tale livello.

EOS/USD

Il 21 maggio EOS non è riuscita a superare il margine superiore del canale discendente, e da allora ha registrato qualche calo. È scesa al di sotto della SMA a 50 giorni il 22 maggio, per poi infrangere il minimo del 16 maggio di 11,8210$ nella giornata di oggi. C'è un supporto vicino ai 10$, e un altro in prossimità del ritracciamento del 78,6%, a quota 9,6136$.

EOS/USD

Se dovessero rompersi entrambi, la coppia EOS/USD potrebbe scivolare fino alla trendline inferiore del canale, vicina agli 8$.

Dato che i prezzi sono scesi sotto entrambe le medie mobili e sotto il ritracciamento del 61,8% relativo all'ultima impennata, la valuta virtuale è diventata negativa.

Cambieremo opinione solo se i prezzi riusciranno a superare e a mantenersi al di sopra del canale discendente.

LTC/USD

Litecoin è scesa al di sotto del supporto di 127,108$. I prossimi si trovano a 115$ e a 107,102$. Quest'ultimo corrisponde al minimo intragiornaliero del 2 febbraio.

LTC/USD

Ci aspettiamo un forte supporto tra i 107$ e i 115$ dollari, poiché se la criptovaluta dovesse scendere sotto il minimo di 107$, verrà completato un pattern ribassista a triangolo discendente che sarà molto negativo per la coppia LTC/USD.

Se la zona di supporto dovesse reggere, potremmo assistere ad un altro tentativo di superamento della linea di downtrend del triangolo. Suggeriamo di aspettare che la valuta digitale testi tali soglie di supporto prima di aprire posizioni long.

ADA/USD

Cardano è scesa al di sotto del supporto di 0,23$, che negli ultimi giorni si era dimostrato abbastanza forte. Potrebbe arrivare a quota 0,13$, trovando supporto sui 0,19$.

ADA/USD

I tentativi di infrangere il supporto di 0,13$ registrati a marzo e ad aprile sono falliti. Ci aspettiamo che succeda la stessa cosa anche questa volta.

Tuttavia, suggeriamo di aspettare qualche giorno prima di aprire posizioni long, perché se la coppia ADA/USD dovesse scendere sotto quota 0,13$, potrebbe arrivare fino a 0,08$, valore che non si registrava da dicembre.

XLM/USD

Stellar è scesa sotto la neckline del pattern testa e spalle, il che è un segnale ribassista. Anche se i target del pattern si trovano molto più in basso, dovrebbe scendere a quota 0,184$. Questo livello ha retto per quasi un mese, da metà aprile a metà marzo, quindi se raggiunto dovrebbe far partire qualche acquisto.

XLM/USD

Se i rialzisti riusciranno a difendere il supporto, la coppia XLM/USD confermerà la formazione di un range, nel quale si potranno impostare dei trade che sfruttano l'oscillazione del prezzo tra le due estremità.

I trader possono aspettare che i prezzi si stabilizzino prima di acquistare la criptovaluta.

TRX/USD

Tron è in calo da più di due giorni, ed è scesa sotto l'EMA a 20 giorni. Sta provando a trovare supporto vicino alla trendline. Se non dovesse riuscirci, potrebbe scivolare fino alla SMA a 50 giorni.

TRX/USD

La coppia TRX/USD non è scesa sotto quota 0,059$ dal 25 aprile. Quindi, una caduta vicino ai 0,06$ dovrebbe far partire degli acquisti.

I trader dovrebbero aspettare un giorno o due per confermare la solidità del livello, per poi sfruttare una potenziale risalita da quota 0,059$. Se la valuta digitale dovesse scendere sotto 0,056$, è consigliato evitare posizioni long, dato che potrebbe verificarsi un ulteriore calo a quota 0,04$.

Questa criptovaluta è la più forte tra le nove che abbiamo studiato, poiché è l'unica a trovarsi ancora in prossimità dell'EMA a 20 giorni e ben al di sopra della SMA a 50 giorni. Quindi, provvederemo ad acquistarla appena riusciremo ad individuare un pattern rialzista.

I dati di mercato sono stati forniti dalla piattaforma di exchange HitBTC . I grafici per le analisi sono stati forniti da TradingView.