Bitcoin, Ethereum, Ripple, Bitcoin Cash, EOS, Stellar, Litecoin, Cardano, Monero, Dash: Analisi dei prezzi, 1 ottobre

Le idee e le opinioni espresse in questo articolo sono unicamente quelle dell'autore, e non riflettono necessariamente il punto di vista di Cointelegraph.com. Qualsiasi trade o investimento comporta dei rischi: si consiglia di condurre le proprie ricerche prima di prendere una decisione definitiva.

I dati di mercato sono stati forniti dalla piattaforma di exchange HitBTC.

Il dibattito su blockchain e criptovalute ha raggiunto l'Assemblea Generale delle Nazioni Unite. In un recente discorso, il Primo Ministro di Malta Joseph Muscat ha affermato che tali tecnologie sono "l'inevitabile futuro del denaro", e che permetteranno di risolvere numerosi "problemi vecchi decenni".

Quest'anno Malta ha guadagnato il titolo di "Isola della Blockchain", introducendo numerose regolamentazioni favorevoli allo sviluppo del settore. Mentre le altre nazioni considerano l'industria delle monete digitali soltanto un ulteriore grattacapo, Malta ha scelto di studiare la nuova tecnologia e di sfruttare appieno il suo potenziale.

Nonostante la Cina abbia vietato lo scambio di criptovalute, il Beijing Sci-Tech Report (BSTR), una delle riviste di tecnologia più apprezzate del paese, ha svelato che a partire dal prossimo anno sarà possibile acquistare abbonamenti con Bitcoin.

Che effetto avrà questa ondata di buone notizie sui mercati? Gli investitori dovrebbero comprare adesso? Scopriamolo dando un'occhiata ai grafici!

BTC/USD

Da due giorni a questa parte il Bitcoin si sta consolidando in un range ristretto. Entrambe le medie mobili sono piatte e l'RSI si trova quasi in territorio neutrale. Questo suggerisce la presenza di un equilibrio tra acquirenti e venditori.

È tuttavia improbabile che tale intervallo reggerà per molto. Poiché la criptovaluta ha raggiunto massimi sempre minori nel corso del 2018, l'incapacità della valuta di superare la resistenza superiore genererà un forte desiderio di vendita.

BTC/USD

Nel caso in cui i ribassisti riuscissero a spingere il Bitcoin al di sotto della trendline, la coppia BTC/USD potrebbe scivolare fino a 6.341$, e successivamente raggiungere l'area critica di supporto compresa tra 5.900$ e 6.075$.

In alto, quota 6.831,99$ rappresenta una resistenza critica. Se i rialzisti dovessero riuscire a superare tale livello, potremmo assistere ad un'impennata a 7.413,46$. Prevediamo un ampio movimento fuori dal range entro i prossimi giorni. Per il momento i trader dovrebbero mantenere le proprie posizioni, con uno stop loss a 5.900$.

ETH/USD

Da circa una settimana Ethereum viene scambiato attorno alla EMA a 20 giorni. Entrambe le medie mobili si sono appiattite, e anche l'RSI si trova a circa metà. Questo mostra un consolidamento nel range compreso tra 200$ e 250$.

ETH/USD

Un breakout dalla resistenza superiore a 250$ e dalla SMA a 50 giorni farebbe pendere l'ago della bilancia in favore dei rialzista. Superata quota 250$, la coppia ETH/USD potrebbe ottenere uno slancio fino alla zona compresa tra 300$ e 322$.

In basso, il supporto chiave al quale bisognerà prestare attenzione è l'area compresa tra 192$ e 200$. Se i ribassisti riuscissero a spingere la moneta sotto tale supporto, potremmo assistere ad un nuovo test dei minimi. Questa settimana dovremmo ottenere un movimento decisivo, rendendo la situazione più chiara.

XRP/USD

Ripple continua il proprio consolidamento nel range compreso tra 0,425$ e 0,625$. I rialzisti hanno tentato di superare tale intervallo in data 30 settembre, ma non hanno avuto successo Ciononostante, poiché il prezzo si è mantenuto sopra quota 0,583$, ha innescato il nostro consiglio d'acquisto.

XRP/USD

La moneta ha ottenuto un ribasso dopo aver toccato la resistenza superiore. È probabile che la EMA a 20 giorni agirà da solido supporto. Se tuttavia tale livello non dovesse reggere, la coppia XRP/USD potrebbe scivolare fino a 0,4255$.

La criptovaluta otterrà uno slancio una volta superata quota 0,625$. Poiché entrambe le medie mobili sono in rialzo e l'RSI è in positivo, suggeriamo ai trader di mantenere le proprie posizioni long con uno stop loss a 0,42$.

BCH/USD

Nonostante Bitcoin Cash abbia difeso la SMA a 50 giorni, i rialzisti non sono riusciti ad ottenere un rimbalzo. Questo mostra uno scarso desiderio d'acquisto: se i supporti alle medie mobili non dovessero reggere, la criptovaluta potrebbe nuovamente testare i recenti minimi.

BCH/USD

La coppia BCH/USD mostrerà i primi segnali d'inversione del trend al superamento di quota 600$. In alto, i livelli chiave ai quali bisognerà prestare attenzione sono 660$ e 880$.

Poiché da circa quattro giorni il prezzo è rimasto sopra il canale discendente e le medie mobili, suggeriamo ai trader di mantenere le proprie posizioni long con uno stop loss a 400$.

EOS/USD

Da circa tre giorni EOS fatica a rimanere sopra quota 5,65$. L'incapacità di ottenere un rimbalzo dalle medie mobili indica un'assenza di acquirenti ai livelli più alti.

EOS/USD

La coppia EOS/USD ha nuovamente ottenuto una correzione alla EMA a 20 giorni. L'area compresa tra le due medie mobili rappresenta un supporto importante: se questo non dovesse reggere, la moneta potrebbe scivolare fino a 5$. Sotto tale livello, potremmo assistere ad un nuovo test di quota 4,49$. Suggeriamo pertanto ai trader di mantenere le proprie posizioni long, con uno stop loss a 4,9$.

Se nei prossimi giorni la moneta non otterrà alcun rialzo, consigliamo di chiudere le posizioni.

XLM/USD

Da circa cinque giorni Stellar continua a difendere quota 0,24987$, ma fatica a superare la downtrend line del triangolo discendente.

XLM/USD

Se la coppia XLM/USD dovesse registrare un ribasso dai livelli correnti, potrebbe scivolare sotto entrambe le medie mobili e raggiungere il prossimo supporto a 0,21489$.

Il pattern ribassista verrebbe invalidato soltanto al superamento della downtrend line del triangolo discendente. In alto, i livelli ai quali bisognerà prestare attenzione sono 0,30434$ e 0,36065$,

Poiché entrambe le medie mobili sono in aumento e l'RSI è in positivo, consigliamo di mantenere le proprie posizioni long con uno stop loss a 0,21$.

LTC/USD

Litecoin non riesce a superare il range: la moneta è bloccata tra 49,466$ e 69.279$. Più a lungo durerà tale periodo di consolidamento e più vigoroso sarà l'eventuale breakout o breakdown dal range.

LTC/USD

La coppia LTC/USD ha ottenuto una correzione alle medie mobili. Anche la piccola trendline si trova attorno a questo livello. Prevediamo pertanto un solido supporto a 58,7$.

Nel caso in cui i ribassisti riuscissero a spingere la moneta sotto la trendline, il prezzo potrebbe scivolare fino a 54,5$ e successivamente toccare il fondo del range, a 49,46$.

Un breakdown dal range potrebbe portare ad una ripresa del downtrend. Attenderemo che i prezzi superino la resistenza superiore prima di suggerire l'apertura di posizioni long.

ADA/USD

Cardano ha formato tre pattern candlestick infragiornalieri consecutivi. Questo mostra una contrazione del range, e potremmo pertanto assistere ad una nuova espansione nei prossimi giorni. La EMA a 20 giorni e la SMA a 50 giorni si stanno appiattendo, mentre l'RSI è neutrale: è presente un equilibrio tra acquirenti e venditori.

ADA/USD

Se i ribassisti dovessero spingere la moneta sotto la EMA, un crollo fino a 0,0713$ diverrebbe probabile. Se nemmeno questo livello dovesse reggere, potremmo assistere ad un nuovo test di quota 0,0601$.

In alto, il superamento della SMA rappresenterebbe un segnale di forma. La coppia ADA/USD otterrà un forte slancio sopra 0,0942$.

Al momento non troviamo alcuna configurazione d'acquisto affidabile, pertanto sconsigliamo lo scambio di questa moneta.

XMR/USD

Monero è scivolato fino alla SMA a 50 giorni, dove è finalmente emerso un certo desiderio d'acquisto. I rialzisti non sono tuttavia riusciti a spingere la moneta sopra i 120$, mostrando una certa avversione all'acquisto ai livelli più alti. Entrambe le medie mobili si sono appiattite e l'RSI è quasi neutrale: è presente uno stato d'equilibrio tra rialzisti e ribassisti.

XMR/USD

Se i ribassisti dovessero spingere la moneta sotto la SMA a 50 giorni, i prezzi potrebbero registrare ulteriori ribassi. In basso, il prossimo livello importante si trova a 96,390$. Consigliamo pertanto di mantenere gli stop loss a 100$ per le posizioni long da noi aperte in precedenza.

La coppia XMR/USD mostrerà i primi segnali di forza al superamento della downtrend line, e otterrà uno slancio in caso di breakout dal triangolo simmetrico.

DASH/USD

Da circa due giorni Dash viene scambiato tra la EMA a 20 giorni e la SMA a 50 giorni. Un breakdown dalla SMA completerebbe il triangolo simmetrico, portando ad un crollo a 159$ e sotto ancora a 130$.

DASH/USD

Se tale supporto dovesse reggere e la coppia DASH/USD dovesse superare la EMA, la moneta potrebbe tentare un breakout dal triangolo.

Attenderemo la conferma del breakout prima di consigliare lo scambio di questa valuta.

I dati di mercato sono stati forniti dalla piattaforma di exchange HitBTC. I grafici per le analisi sono stati forniti da TradingView.