Questa settimana, Bitcoin (BTC) sta assistendo a un accumulo aggressivo da parte di entità istituzionali, mentre i dati mostrano un picco dei volumi di trading over-the-counter (OTC).

Come segnalato da Dylan LeClair, co-fondatore della società di analisi e consulenze 21st Paradigm, gli individui facoltosi hanno un chiaro interesse per Bitcoin ai livelli attuali.

Gli investitori intensificano le attività in BTC...

Citando dati dalla risorsa di monitoraggio on-chain Glassnode, LeClair ha evidenziato un improvviso picco di attività OTC mentre BTC/USD toccava massimi locali di 40.700$.

Un classico evento parallelo, la crescita del trading OTC tende ad accompagnare un picco del prezzo di BTC.

Nei mesi di maggio e giugno, in seguito alla correzione dall’ATH, le entità OTC hanno comprato BTC approfittando delle contrazioni temporanee del prezzo. Lo stesso fenomeno è avvenuto nel corso della bull run del 2021, ancora prima del massimo storico e durante il rally di BTC/USD.

Grandi volumi dalle OTC desk nell’ultima settimana,” ha commentato.

“Gli individui ad alto patrimonio netto e le istituzioni vogliono i tuoi Bitcoin.”
Grafico annotato dei trasferimenti di Bitcoin totali da OTC desk. Fonte: Dylan LeClair/Twitter

Anche se il picco più recente non è stato il più grande in termini di volume, i dati mostrano flussi notevoli dai principali exchange.

Come segnalato da Cointelegraph, solo nella giornata di mercoledì circa 57.000 BTC hanno lasciato gli exchange, e giovedì ha visto un enorme prelievo di 98.000 BTC da Kraken mentre l’accumulo accelera nel mercato.

Nel frattempo, nonostante la perdita da oltre 400 milioni di dollari sulle sue riserve di BTC nel Q2, il re degli investitori istituzionali in Bitcoin, MicroStrategy, ha già promesso che ne comprerà di più.

....ma i prezzi tornano a scendere

Tuttavia, la performance del prezzo di venerdì potrebbe scatenare un replay del precedente interesse d’acquisto.

Correlato: Emozioni contrastanti tra i trader di Bitcoin sulla prossima mossa del prezzo

Al momento della stesura, BTC/USD si aggira intorno ai 38.900$, dopo una perdita giornaliera del 2,3% dovuta a un’ondata di sentiment ribassista.

Pur non essendo insolita, la volatilità evidenzia la difficoltà che i rialzisti stanno affrontando per conquistare la resistenza, sia quella psicologica a 40.000$ che quella tecnica a 41.000$ e oltre.

“Attendo pazientemente l’arrivo della volatilità in Bitcoin. Bloccato in un range stretto.”

Considerando la relativa mancanza di volatilità nelle ultime 24 ore, però, questa mossa era stata ampiamente anticipata dai trader che aspettavano un minimo crescente dopo i rialzi sopra i 40.000$.