Bitcoin stabile a 9.500$: la liquidazione dei contratti future potrebbe portare a nuovi ribassi

Bitcoin (BTC) continua ad oscillare attorno ai 9.500$. Tuttavia, secondo alcuni analisti potremmo presto assistere a nuovi ribassi.

Market visualization. Source: Coin360

Grafico di mercato. Fonte: Coin360

Tutti gli occhi puntati sulla media mobile a 50 giorni

Dopo il brusco crollo della scorsa settimana, vale a dire quando il valore di Bitcoin si è ridotto di ben 800$ in appena 15 minuti, il prezzo della principale criptovaluta è rimasto stabile attorno ai 9.500$.

Adesso l'attenzione sembra essersi spostata sui future basati su Bitcoin. La fine del mese prevede infatti la liquidazione dei contratti, un evento che ha tradizionalmente esercitato una forte pressione ribassista sulla principale criptovaluta.

Secondo il celebre trader Josh Rager, nel breve termine la coppia BTC/USD potrebbe raggiungere i 10.000$, ma con la formazione di una forte resistenza rappresentata dalla media mobile a 50 giorni. A suo parere, i contratti future di CME Group sono un parametro molto importante da prendere in considerazione:

"Il CME offre dati importanti e informazioni significative su un probabile scenario futuro.

A mio parere i movimenti di Bitcoin rimarranno neutrali, ma sarebbe interessante se il prezzo si muovesse verso l'alto fino a riempire il divario a 9.965$, per poi registrare una notevole contrazione una volta raggiunta la media mobile a 50 giorni.

La mia opinione diverrebbe rialzista in caso di chiusura sopra i 10.635$ sul CME."

Bitcoin 7-day price chart. Courtesy of Coin360

Grafico dei movimenti settimanali di Bitcoin. Fonte: Coin360

Altri esperti affermano che il vaglio normativo attualmente in corso in tutto il mondo, e in particolar modo negli Stati Uniti, esercita una forte pressione sui prezzi. Nel corso della giornata di oggi, Washington terrà un altro dibattito dedicato alla regolamentazione del settore delle criptovalute e della tecnologia blockchain.

A tal proposito J. J. Kinahan, Chief Market Strategist di TD Ameritrade, ha commentato durante un'intervista pubblicata su Bloomberg:

"Si tratta di un nuovo prodotto, diverso da qualsiasi altro nuovo prodotto. Tutti, pure i regolatori, stanno tentando di comprendere il modo migliore di approcciarsi a questa tecnologia, al fine di garantire la protezione della gente. Far sì che rimanga un settore redditizio, senza tuttavia renderlo il Far West."

Movimenti piatti anche per il resto del mercato

Nemmeno le altre criptovalute hanno registrato movimenti particolarmente entusiasmanti. Attualmente Ethereum (ETH) viene scambiato per circa 208$, in calo del 2,5% rispetto alla giornata di ieri.

Grafico dei movimenti settimanali di Ethereum. Fonte: Coin360

Movimenti simili, sia verso l'alto che verso il basso, anche per il resto del mercato.