Il prezzo di Bitcoin potrebbe arrivare a 5.500$ nel 2020 per "consumare i rialzisti", sostiene Peter Brandt

Bitcoin (BTC) potrebbe passare interi mesi a quota 5.500$ prima di riprendersi: lo sostiene uno degli analisti più noti del settore.

In un tweet del 21 novembre, Peter Brandt ha rivelato che il suo target per il prezzo di Bitcoin era un bottom a 5.500$. Nello stesso giorno, la pressione negativa ha inghiottito i mercati, trascinando la coppia BTC/USD a 6.850$.

Brandt: la lunga durata del mercato ribassista “potrebbe sorprendere"

Quello che succederà dopo, sostiene Brand, potrebbe far continuare lo stesso trend, facendolo durare più a lungo di quanto non suggerisca l'opinione pubblica.

“Il mio target di 5.500$ non si trova molto più in basso rispetto al minimo di oggi. Ma penso che a sorprendere potrebbe essere la durata e la natura del mercato", ha scritto.

Brandt ha continuato:

" Sto pensando ad un minimo a luglio 2020. Consumerà i rialzisti più velocemente di una correzione dei prezzi."

Dimezzamento del prezzo prima del dimezzamento del block reward

Se dovesse persistere un tale status quo, sarebbe in netto contrasto con quella che è l'opinione più diffusa tra i membri della comunità. Come riportato da Cointelegraph, il popolare modello Stock-to-Flow per il prezzo Bitcoin prevede una media di 8.300$ per la coppia BTC/USD fino al prossimo maggio.

A quel punto, il dimezzamento del block reward dovrebbe far partire un mercato rialzista. La scorsa settimana, il trader Tone Vays ha suggerito che l'evento dovrebbe avere un impatto evidente anche con diversi mesi di anticipo.

Tuttavia, Vays ha ammesso che Bitcoin potrebbe scendere persino più in basso di quanto previsto da Brandt - a circa 4.500$, previsione che nemmeno lo statistico Willy Woo esclude.

Dall'inizio della settimana, Bitcoin ha perso oltre il 15%. Secondo Woo, d'ora in poi sarà questo andamento a caratterizzare i mercati.

"Mi aspetto molta più volatilità. Intendo un mercato ribassista a breve termine. E non mi aspetto che il prezzo si ripeta dopo l'halvening", ha scritto.

A luglio, quando la coppia BTC/USD era scesa sotto i 9.500$ dopo il picco di 13.800$, Brandt aveva dichiarato che la criptovaluta avrebbe registrato delle perdite fino all'80%. Ciò posizionerebbe Bitcoin ad appena 2.760$.