Bitcoin, Ripple, Ethereum, EOS, Bitcoin Cash, Litecoin, Tron, Stellar, Bitcoin SV, Cardano: Analisi dei prezzi, 30 gennaio

Le idee e le opinioni espresse in questo articolo sono unicamente quelle dell'autore, e non riflettono necessariamente il punto di vista di Cointelegraph.com. Qualsiasi trade o investimento comporta dei rischi: si consiglia di condurre le proprie ricerche prima di prendere una decisione definitiva.

I dati di mercato sono stati forniti dalla piattaforma di exchange HitBTC.

Nel 2018, gli investitori hanno perso circa 1,7 miliardi di dollari in criptovalute per via degli attacchi hacker. Neanche il crollo dei prezzi è bastato a scoraggiare l'attività criminale. Il volume delle monete rubate nel 2018 è 3,6 volte maggiore rispetto al 2017, secondo un rapporto della società di ricerca CipherTrace.

Gli attacchi hacker sono un grosso problema nel mercato cripto, che deve essere risolto per permettere all'asset class di essere vista positivamente dai regolatori e adottata dall'economia mainstream.

Tuttavia, l'ingresso della società di investimento Fidelity nel settore infonde fiducia. Secondo alcune fonti citate da Bloomberg, i suoi servizi di custodia saranno disponibili a partire da marzo. Inizialmente, potranno accedervi solo clienti istituzionali selezionati, ma in futuro la società ha intenzione di portarli ad un pubblico più vasto.

Il Medio Oriente sembra dedicare parecchia attenzione alle criptovalute. L'Arabia Saudita e gli Emirati Arabi Uniti hanno ufficialmente annunciato lo sviluppo congiunto di una moneta digitale interbancaria denominata "Aber". Inizialmente, sarà utilizzata solo da un numero limitato di banche.

Nonostante i fattori fondamentali continuino a migliorare, i prezzi non mostrano alcun segno di ripresa. Diamo un'occhiata alle soglie critiche da tenere d'occhio.

BTC/USD

Il Bitcoin (BTC) sta provando a riprendersi. I rialzisti stanno tentando di difendere il supporto a 3.236,09$. Troveranno resistenza a livello dell'EMA a 20 giorni e al di sopra della SMA a 50 giorni. Dopo aver superato le medie mobili, la resistenza successiva sarà rappresentata dalla linea di downtrend, e successivamente dalla soglia dei 4.255$.

BTC/USD

Viceversa, se il prezzo dovesse scendere una volta raggiunta la prossima resistenza, la coppia BTC/USD cadrà nuovamente sul supporto dei 3.236,09$. Da qui, un eventuale breakdown potrebbe far ripartire il downtrend e attivare una serie di stop loss sulle posizioni long, che potrebbero causare un brusco calo a 3.000$ e successivamente a 2,600$.

Al momento, entrambe le medie mobili sono in calo e l'RSI si trova in zona negativa. Ciò indica che i ribassisti sono in vantaggio. Pertanto, dovremo aspettare che il prezzo si mantenga al di sopra della linea di downtrend prima di pensare a dei trade.

XRP/USD

Ripple (XRP) è rimbalzata dal supporto critico a 0,27795$, indice che nelle fasce di prezzo inferiori c'è un buon livello di acquisti. Ha superato la linea di downtrend, e attualmente si trova vicino all'EMA a 20 giorni.XRP/USD

Se i rialzisti spingeranno il prezzo al di sopra dell'EMA a 20 giorni, potremmo assistere ad un'impennata della coppia XRP/USD fino alla SMA a 50 giorni. La zona tra l'EMA a 20 giorni e la SMA a 50 giorni potrebbe tuttavia fare da resistenza. Un breakout sopra questa zona sarà perciò un segnale positivo.

Pertanto, consigliamo posizioni long in caso di chiusura (fuso orario UTC) al di sopra della SMA a 50 giorni, con stop loss sotto 0,275$. Il primo target è 0,38239$, superato il quale l'impennata potrebbe estendersi fino a 0,4$.

La nostra previsione rialzista verrà smentita nel caso di un calo dall'EMA a 20 giorni, che potrebbe portare la criptovaluta sotto 0,27795$.

ETH/USD

Ethereum (ETH) è di nuovo a 103$, vicino al suo primo supporto a quota 100$. Ora proverà a tornare a 116,3$, dove potrebbe incontrare resistenza.

ETH/USD

Se la coppia ETH/USD dovesse cominciare a scendere una volta raggiunta quota 116,3$, potrebbe di nuovo finire sotto i 100$, e successivamente sotto 83$. L'EMA a 20 giorni è in calo e l'RSI è in territorio negativo, quindi l'offerta supera la domanda.

Se i rialzisti scavalcheranno la resistenza dei 116,3$, la valuta digitale troverà di nuovo vendite a livello delle medie mobili. Diventerà positiva solo quando il prezzo salirà sopra i 134,5$. Se il prezzo si dovesse mantenere al di sopra delle medie mobili, potremmo proporre delle posizioni long.

EOS/USD

Negli ultimi due giorni, il supporto a 2,1733$ di EOS ha retto. I rialzisti stanno ora provando a riportare il prezzo nel range da cui era crollato.EOS/USD

Se ci riusciranno, la coppia EOS/USD raggiungerà quota 2,5$, dove potrebbe dover fare i conti con la resistenza delle medie mobili. Un breakout da 2,6$ aumenterà le possibilità di un'impennata a 3,05$, che potrebbe spingersi fino a 3,2081$.

Viceversa, un crollo al di sotto dei 2,1733$, potrebbe causare una correzione a 1,7746$ e successivamente a 1,55$. Prima di impostare un trade, dovremo attendere che la valuta digitale salga al di sopra delle medie mobili.

BCH/USD

Bitcoin Cash (BCH) sta riscontrando acquisti vicino a 105$. Ora può passare a quota 121,3$, soglia che agirà da resistenza.

BCH/USD

Il calo dell'EMA a 20 giorni attirerà l'attenzione dei venditori. Se i rialzisti riusciranno a superare questa resistenza, la coppia BCH/USD potrebbe però raggiungere i 141$.

Se invece una volta raggiunti i 121$ il prezzo dovesse cominciare a scendere, potremmo assistere ad un crollo a quota 100$, e successivamente a 73,5$. Diventeremo positivi su questa criptovaluta quando ci saranno segnali di forti acquisti.

LTC/USD

Litecoin (LTC) continua a rimanere nel range 29,349$ - 33$. Negli ultimi due giorni, i rialzisti hanno difeso il supporto dell'intervallo.

LTC/USD

Ora ci aspettiamo che i rialzisti spingano i prezzi verso il margine superiore del range. Un breakout dalla soglia dei 33$ consentirebbe alla coppia LTC/USD di raggiungere quota 36,428$, spianando la strada per un'impennata a 40,784$.

In caso contrario, la valuta virtuale prolungherà la sua permanenza nell'intervallo. Il trend diventerà negativo in caso di un breakdown della zona di supporto a 29,349$ e 27,701$. Quindi, consigliamo ai trader che hanno posizioni long di mantenere uno stop loss a 27,5$.

TRX/USD

Mentre altre importanti criptovalute stanno facendo fatica a reagire, Tron (TRX) continua a mostrare forza. Negli ultimi due giorni, il supporto dell'EMA a 20 giorni ha retto, e la criptovaluta sta ora provando a superare (di nuovo) la resistenza a quota 0,02815521$.

TRX/USD

In caso di successo, la coppia TRX/USD passerà a 0,03128011$, e successivamente a 0,03575668$. Al di sopra di questo livello, la criptovaluta proverà a raggiungere 0,038$, il target del suo pattern.

La nostra previsione rialzista non sarà valida se il prezzo non si manterrà al di sopra degli 0,02815521$. Un breakdown al di sotto dell'EMA a 20 giorni può far precipitare la valuta digitale a 0,02306493$, e al di sotto di tale soglia potrebbe verificarsi un'ulteriore contrazione a 0,02113440$. Consigliamo ai trader di mantenere gli stop loss delle loro posizioni long a 0,023$.

XLM/USD

Stellar (XLM) continua a registrare nuovi minimi annuali. Di solito, dopo un breakdown da un livello critico si verifica un'impennata per ritestare tale livello. Quindi, non è da escludere un passaggio a 0,09285498$.

XLM/USD

Se la coppia XLM/USD riuscirà a mantenersi sopra gli 0,09285498$, i rialzisti proveranno a superare la linea di downtrend, che potrebbe causare un'inversione di tendenza.

Tuttavia, se il prezzo dovesse scendere da 0,09285498$, la criptovaluta potrebbe finire a 0,07864971$ e successivamente a 0,05795397$. Prima di pensare a dei trade su questa coppia, meglio attendere un'inversione di trend.

BSV/USD

I rialzisti stanno cercando di difendere il supporto a 65,031$ da quasi tre giorni. Se ci riusciranno, Bitcoin SV (BSV) proverà a tornare a quota 80,352$.

BSV/USD

Tuttavia, con entrambe le medie mobili in calo e l'RSI in territorio negativo, è più probabile che la criptovaluta si sposti verso la parte bassa del grafico.

La coppia BSV/USD può scendere a 57$, e successivamente a 38,528$, in caso di chiusura (fuso orario UTC) sotto la soglia dei 62$. Anche qui, prima di proporre dei trade è necessario attendere un'inversione di tendenza.

ADA/USD

Anche se Cardano (ADA) è finita al di sotto della linea di supporto del canale ascendente, i rialzisti stanno cercando di difendere il prossimo supporto, che si trova a quota 0,036815$.

ADA/USD

Se il prezzo dovesse rimbalzare dal livello corrente, potrebbe raggiungere l'EMA di 20 giorni, che farà da resistenza. La coppia ADA/USD mostrerà forza se si manterrà al di sopra della linea di downtrend.

Tuttavia, se il prezzo dovesse scendere sotto 0,036815$, potremmo assistere ad un calo fino al minimo annuale di 0,027237$. Il crossover ribassista delle medie mobili e l'RSI in zona negativa avvalorano questa ipotesi. Al momento, non è possibile individuare delle configurazioni d'acquisto affidabili.

I dati di mercato sono forniti dall'exchange HitBTC. I grafici per le analisi sono forniti da TradingView.