Bitcoin (BTC) ha iniziato la settimana con un nuovo calo, segnando nuovi minimi locali in prossimità dei 43.400$.

Grafico orario di BTC/USD (Bitstamp). Fonte: TradingView

Bitcoin rischia di perdere la “zona di domanda” a 44.000$

I dati di Cointelegraph Markets Pro e TradingView mostrano che BTC/USD sta testando livelli individuati dagli analisti come supporti importanti.

Dopo la chiusura settimanale al di sotto delle medie mobili a 50 e 200 giorni, sembra che la coppia abbia sempre meno probabilità di reclamarle nel breve termine.

Secondo il collaboratore di Cointelegraph Michaël van de Poppe, l’incrocio rialzista delle due medie, conosciuto come “golden cross,” è ancora tra le opzioni. Tuttavia, “nulla garantisce” che l’evento risulterà in un movimento rialzista.

“Credo che vedremo il massimo di questo ciclo… l’anno prossimo, ad aprile-maggio,” ha previsto, offrendo una nuova tabella di marcia più estesa per il ciclo di mercato di BTC/USD.

Per il trader e analista Rekt Capital, i 44.000$ sono altrettanto importanti, formando il limite inferiore di una “zona di domanda” tra i compratori.

“La recente chiusura settimanale di BTC non è tecnicamente pessima in quanto si trova sopra la zona di domanda arancione. Tuttavia, ora BTC sta scivolando nella zona di domanda,” ha commentato lunedì condividendo un grafico.

“Detto ciò, questa zona di domanda non è ancora stata persa. Finché la zona di domanda regge, BTC non vedrà i 40.000$.”
Grafico settimanale annotato di BTC/USD (Coinbase). Fonte: Rekt Capital/Twitter

La perdita del 10% di Cardano guida la correzione delle altcoin

Le altcoin se la sono cavata peggio rispetto a Bitcoin, con la top 10 guidata da una perdita giornaliera del 10% per Cardano (ADA), scivolato a 2,37$.

Correlato: Breakdown del 'pennant ribassista' confermato? Cinque aspetti di Bitcoin da tenere d'occhio

L’altcoin più grande, Ether (ETH), ha perso l’8%, e persino DOT di Polkadot, l’unico token nella top 10 a perdere meno di Bitcoin, ha registrato un calo del 2%.

Grafico giornaliero di ADA/USD (Binance). Fonte: TradingView

“Molte altcoin hanno tracciato chiusure settimanali favorevoli, indicando che dovrebbero seguire dei retest,” ha aggiunto Rekt Capital a proposito dei movimenti recenti.

“Al momento, i retest stanno fallendo, e molti asset rischiano di perdere supporti decisivi. Tuttavia, la settimana è appena iniziata e potrebbe rivelarsi normale volatilità da retest.”

Il trader Scott Melker, nel frattempo, ha sminuito le preoccupazioni circa la dominance di Bitcoin sul mercato in calo, affermando che nuove altcoin stanno diluendo artificialmente la sua posizione.