Un documento ufficiale di Bitfinex conferma l'IEO da 1 mld di dollari per il suo token nativo LEO

In un tweet del 4 maggio, Zhao Dong, azionista dell'exchange di criptovalute Bitfinex, ha condiviso del materiale promozionale riguardante un'imminente initial exchange offering (IEO) del valore di un miliardo di dollari.

Il documento, presumibilmente rilasciato da iFinex - la società dietro Bitfinex e Tether (USDT) - annuncia la disponibilità dei nuovi token nativi dell'exchange, chiamati LEO, acquistabili fino al cap di un miliardo di dollari in USDT. Il token descritto nel documento di marketing, che specifica di non essere un white paper, viene presentato come l'utility token al centro dell'ecosistema dell'azienda.

Il documento promette che i titolari dei token LEO godranno di una riduzione delle commissioni di trading crypto-to-crypto sia su Bitfinex che sull'exchange decentralizzato EOSfinex. Inoltre, il token garantirà una riduzione delle lending fee, uno sconto sulle commissioni di deposito e prelievo, ed una riduzione della commissione sui derivati.

Il documento promette che gli utenti godranno di vantaggi simili anche su servizi, piattaforme di trading e prodotti che iFinex svilupperà in futuro.

Il materiale specifica inoltre che le vendite di LEO non saranno disponibili per i cittadini degli Stati Uniti e del Canada.

Come riportato nella giornata di ieri da The Block, la vendita di token verrà condotta per coprire un buco da 850 milioni di dollari nel bilancio dell'exchange, fondi che sarebbero attualmente congelati da una società di elaborazione di pagamenti.

Proprio la settimana scorsa, la Procura Generale di New York ha accusato Bitfinex di aver usato i fondi della società affiliata Tether per coprire il deficit.

Le prime voci su una possibile IEO di Bitfinex sono comparse a fine aprile, per poi venire confermate da Zhao qualche giorno fa, insieme ad alcuni dettagli.

La settimana scorsa, gli avvocati di Tether hanno confermato che l'azienda dispone di denaro sufficiente a coprire solo i tre quarti delle monete emesse.