Un ecosistema blockchain permetterà l'utilizzo dei servizi finanziari a 490 milioni di persone senza accesso alle banche

Un nuovo ecosistema blockchain permetterà l'utilizzo dei moderni servizi finanziari a 490 milioni di persone residenti nel Sud Est Asiatico e senza alcun accesso alle banche.

Secondo TraXion, soltanto il 54% degli adulti nei paesi sviluppati ha accesso a un conto bancario. Questo problema è maggiormente presente nelle Filippine, dove l'80% delle famiglie non utilizza alcun tipo di servizio finanziario. Nel paese il tasso di penetrazione delle carte di credito è infatti pari al 3%.

La nuova piattaforma punta a semplificare l'accesso a questo genere di attività, compresi trasferimenti a basso costo, conti di risparmio, pagamenti senza contanti, prestiti peer-to-peer e assicurazioni. Aprendo le porte al mondo dei servizi finanziari regolamentati, l'azienda ritiene di poter recuperare fino a 42 milioni di dollari in quello che definisce "il mercato grigio".

Il token di TraXion "porterà i benefici della blockchain alla gente comune, senza dover necessariamente comprendere gli aspetti tecnici alla sua base". La compagnia desidera offrire un servizio impeccabile attraverso canali con i quali il popolo filippino hanno familiarità, così che la piattaforma possa essere utilizzata da quante più persone possibili.

Un pacchetto formato da sei servizi

L'azienda ha suddiviso la propria offerta di sei diversi servizi, alcuni dei quali sono già disponibili.

TraXionPay.com permette ai commercianti di inviare e ricevere pagamenti utilizzando 20 differenti modalità. TraXion Wallet è stato invece progettato per permettere pagamenti e donazioni, consentendo agli utenti di trasferire in maniera semplice e veloce sia criptovalute che denaro tradizionale. Tra gli altri servizi troviamo anche Azzurance, una piattaforma assicurativa che copre danni a proprietà e automobili, nonché BayaniHealth, che offre invece "pacchetti d'assistenza sanitaria flessibili e suddivisi in vari livelli". È infine presente GavaGives.com, considerata "la piattaforma di crowdfunding più popolare delle Filippine".

La prima fase di beta testing della piattaforma di pagamento è già attiva. "Contiamo oltre un milione di imprenditori marittimi, 600.000 supermercati e due piantagioni di frutta in attesa di registrazione", ha poi aggiunto la compagnia.

TraXion ha inoltre affermato che, al momento, i sistemi per transazioni internazionali dei paesi in via di sviluppo risultano estremamente inefficienti: un problema aggravato dall'elevato numero di migranti che lavorano nelle Filippine.

L'azienda spiega che i pagamenti effettuati attraverso la piattaforma non avranno confini, e risulteranno considerevolmente più economici rispetto ai servizi offerti dalla concorrenza: commissioni di appena l'1-5%, permettendo un risparmio per i clienti fino all'80%. I pagamenti possono inoltre essere completati in pochi secondi piuttosto che in giorni, e saranno totalmente scalabili, vale a dire che il sistema può essere utilizzato sia per acquistare i piccoli oggetti di ogni giorno che per trasferire migliaia di dollari. Tutte le transazioni gestite dalla piattaforma verranno registrate su una blockchain, rendendole verificabili da chiunque e in qualsiasi momento.

Nonostante inizialmente TraXion si concentrerà su un'unica regione, la compagnia di poter espandere il proprio servizio "ovunque e in qualsiasi momento".

Una finanza giusta e accessibile

Ann Cuisia-Lindayag, direttrice generale di TraXion nonché fondatrice di GavaGives, vanta vent'anni di esperienza nel settore dell'informatica. "Ci entusiasma l'impatto sociale della piattaforma, e ci impegneremo a realizzare una soluzione finanziaria per il bene comune", ha spiegato la donna.

La prevendita di TraXion ha avuto inizio il primo maggio di quest'anno, e si concluderà in data 30 luglio. Durante questa fase verranno offerti un totale di 45 milioni di token TXN. Il periodo di crowdsale verrà invece svolto dall'1 al 31 agosto.

L'azienda ha inoltre già istituito un centro di sviluppo progettato per realizzare soluzioni blockchain per istituzioni finanziare, per aiutarle a generare profitti. Una volta completata la vendita di token, la compagnia si occuperà di incrementare le funzionalità del portafoglio di TraXion e di migliorare la piattaforma grazie all'implementazione di contratti intelligenti. Entro fine anno è inoltre prevista l'implementazione di una funzione per lo scambio delle principali criptovalute.

 

Avviso. Cointelegraph non sostiene alcun contenuto o prodotto presente su questa pagina. Sebbene puntiamo ad offrire quante più informazioni possibili, i lettori dovrebbero comunque effettuare ricerche approfondite e assumersi le responsabilità delle proprie azioni. Questo articolo non può essere considerato un consiglio d'investimento.