Blockchain.com stringerà una partnership con una stablecoin entro il 2019

Il provider di wallet di criptovalute Blockchain.com ha intenzione di stringere una partnership con una stablecoin entro la fine del 2019. L'amministratore delegato dell'azienda Peter Smith lo ha rivelato in un'intervista all'agenzia di notizie The Block.

Blockchain.com, il cui numero di wallet (in gran parte ad oggi attivi) supera i 32 milioni, sta prendendo in considerazione l'ipotesi di inserire una stablecoin sulla sua piattaforma.

Durante l'intervista, il CEO di Blockchain.com ha sottolineato che l'elevata concorrenza esistente all'interno del settore delle stablecoin renderà il mercato sempre più attivo, più di quanto non sia ora. Smith ha dichiarato che l'azienda "scenderà presto in campo", affermando che Blockchain.com "non serve solo per agevolare gli investimenti in Bitcoin (BTC)".

Smith ha illustrato la sua visione positiva delle stablecoin sostenendo che le criptovalute principali sono diventate più un mezzo di investimento che uno strumento per effettuare transazioni:

"Le stablecoin ci consentono di dare a tutti un conto corrente in dollari USA. [...] Quando lo faremo, lo faremo in un modo che consentirà ai clienti di essere padroni dei loro fondi."

Anche se Smith non ha specificato nessun dettaglio esatto sulla partnership, ha spiegato che Blockchain.com aveva investito in una serie di stablecoin non ancora rivelate. Ha anche menzionato le stablecoin più famose, come Tether (USDT) e Paxos (PAX), sottolineando che quest'ultima sta acquisendo sempre più liquidità e volume.

A novembre 2018 Blockchain.com ha aggiunto il supporto all'altcoin Stellar (XLM) sulla sua piattaforma, dichiarando di averla scelta per la sua ottima scalabilità e per la possibilità che offre di creare token personalizzati. Fino ad allora, le criptovalute supportate erano Bitcoin, Ethereum (ETH) e Bitcoin Cash (BCH).

Secondo il rapporto, Blockchain.com ha effettuato più di 100 milioni di transazioni sin dalla sua nascita nel 2011, raccogliendo investimenti per oltre 70 mln di dollari da società come Digital Currency Group e Google Ventures.

A giugno, Blockchain.com ha lanciato una piattaforma di trading istituzionale che include un trading desk over-the-counter (OTC), i cui servizi sono gestiti tramite BPS da un team di specialisti di Goldman Sachs, JP Morgan, e UBS.