Brasile: trapelati i dati di 260.000 utenti della piattaforma di trading Atlas Quantum

Atlas Quantum, piattaforma di trading di criptovalute brasiliana, ha subito una grave violazione dei dati che ha portato all'esposizione dei dati personali dei clienti. Lo ha dichiarato la compagnia nella sua pagina ufficiale di Facebook domenica 26 agosto.

Atlas Quantum ha scoperto la violazione sabato 25 agosto e ha già avviato un'indagine. La società ha informato gli utenti che l'incidente non ha interessato i fondi dei conti degli utenti, ammettendo però che sono stati trapelati molti dati personali.

Non appena scoperto il leak, sono state adottate delle misure di sicurezza per proteggere il database da ulteriori attacchi. Alcune delle funzioni della piattaforma sono state temporaneamente disabilitate, ma la società ha assicurato agli utenti che le password e le chiavi cifrate sono rimaste al sicuro.

Il sito "Have I been Pwned?" ha segnalato che gli utenti affetti dal leak sarebbero più di 261.000. I dati trapelati contenevano nomi, numeri di telefono, indirizzi e-mail e saldo dei conti. Inoltre, il 24% dei dati si trovava già nel database del sito web.

Atlas Quantum è una piattaforma di investimento e trading con sede in Brasile che gestisce oltre 27 milioni di dollari di asset.

A luglio, la piattaforma decentralizzata Bancor è stata attaccata da alcuni hacker che hanno sono riusciti a rubare più 12 mln di dollari da diversi account. Come segnalato da Cointelegraph, in seguito all'incidente la società ha creato l'iniziativa "Crypto Defenders" per combattere i casi simili in modo collettivo.