Il presidente cinese Xi Jinping esorta il paese ad accelerare l'adozione della blockchain

Xi Jinping, Presidente della Cina, ha esortato il paese ad accelerare l'adozione della tecnologia blockchain per favorire l'innovazione. L'uomo ha rilasciato tali dichiarazioni durante un recente incontro dell'Ufficio Politico del Partito Comunista Cinese per discutere delle ultime tendenze del settore blockchain.

Xi ha sottolineato che l'implementazione della blockchain è di fondamentale importanza per promuovere l'innovazione tecnologica e l'evoluzione delle industrie:

"Dobbiamo considerare la blockchain un importante passo avanti per l'innovazione indipendente delle tecnologie più importanti. Dobbiamo pertanto chiarire la strada da percorrere, aumentare gli investimenti, concentrarci su una serie di tecnologie chiave e accelerare lo sviluppo della blockchain e dell'innovazione industriale."

Sì alla blockchain, no a Bitcoin

Nonostante la spinta di Xi per una maggiore utilizzo della blockchain, da ormai parecchi anni la Cina ha adottato un atteggiamento estremamente negativo nei confronti delle criptovalute. Nel 2017 le autorità del paese hanno infatti vietato la ICO, e successivamente bandito gli exchange di criptovalute.

Alcune agenzie governative stanno persino prendendo in considerazione la possibilità di vietare del tutto il mining.

Corsa agli armamenti tra Stati Uniti e Cina

La Cina pianifica di realizzare una moneta digitale nazionale. Ad agosto di quest'anno Mu Changchun, Vicedirettore della Banca Popolare Cinese, aveva svelato che la valuta era quasi pronta per essere rilasciata.

A settembre l'istituzione ha tuttavia smentito le precedenti dichiarazioni, sostenendo che una data di lancio precisa non era ancora stata definita. Pare che la Cina lavori a questo progetto sin dal 2014, ma ne ha accelerato notevolmente lo sviluppo in seguito all'annuncio di Libra da parte di Facebook. Pechino teme infatti che Libra possa notevolmente ridurre il potere dello yuan nei mercati internazionali.

Recentemente Mark Zuckerberg, CEO di Facebook, ha commentato riguardo al piano della Cina di realizzare una criptovaluta nazionale:

"La Cina si sta muovendo in fretta per lanciare nei prossimi mesi un'idea simile [a Libra]. Non possiamo rimanere fermi e dare per scontato che, poiché oggi gli Stati Uniti sono i leader, allora il paese rimarrà il leader per sempre anche senza innovazione."