Il 15 settembre, Bitcoin (BTC) è tornato rapidamente a 48.000$ mentre BTC/USD continua ad avvicinarsi a un nuovo test dei 50.000$.

Grafico orario di BTC/USD (Bitstamp). Fonte: TradingView

Bitcoin prende di mira i 50.000$

I dati di Cointelegraph Markets Pro e TradingView seguono la principale criptovaluta mentre supera la debole resistenza sopra i 47.000$ diretta verso livelli superiori di grande importanza psicologica.

I 47.000$ sono una conquista significativa per i rialzisti, con la resistenza ora salita a 50.000$, zona che secondo gli analisti dovrebbe rappresentare il prossimo target.

“Al momento, stiamo considerando un potenziale breakout sopra il massimo del range,” ha affermato il collaboratore di Cointelegraph Michaël van de Poppe in un nuovo aggiornamento su YouTube.

Van de Poppe ha rivelato di essere incerto sul successo di tale breakout in questa fase, ma in caso di esito positivo un retest dei 50.000$ sarebbe “piuttosto significativo.”

“A mio avviso, è l’ostacolo finale prima di un nuovo massimo storico,” ha aggiunto a proposito della traiettoria di BTC dopo aver superato i 50.000$ e confermato il livello come supporto.

Uno sguardo alle posizioni di acquisto e di vendita sul grande exchange Binance conferma il muro di resistenza sempre più grande sopra il range tra 40.000$ e 50.000$.

Livelli di acquisto/vendita in BTC/USD (Binance), 15 settembre. Fonte: Material Indicators

Polkadot rallenta mentre Cardano torna in scena

Mercoledì, anche le altcoin hanno visto prestazioni complessivamente positive, con guadagni di oltre il 6% per Cardano (ADA) e Binance Coin (BNB).

Correlato: Il prezzo di Bitcoin è rimasto sopra i 10.000$ per un anno intero

I token più performanti nella top 10 delle criptovalute, ADA e BNB hanno battuto Polkadot (DOT), che ha sospeso il suo rialzo con una perdita giornaliera del 2%.

Grafico orario di DOT/USD (Kraken). Fonte: TradingView

La più grande altcoin, Ether (ETH), ha guadagnato il 3% avvicinandosi ai 3.500$.