Nel fine settimana, il prezzo di Bitcoin (BTC) ha raggiunto un nuovo massimo storico sopra i 60.000$. Tuttavia, non si può dire lo stesso per Ether (ETH), e il mercato in generale non ha mostrato molta forza in seguito per una continuazione. Di conseguenza, il prezzo di BTC è sceso del 7% nelle ultime 24 ore.

Durante questa correzione, anche ETH ha registrato un calo nella sua coppia contro il dollaro statunitense. Tuttavia, la coppia ETH/BTC ha tracciato un bounce. Forse le altcoin stanno cercando di stabilizzarsi contro BTC mentre quest’ultimo restituisce parte degli enormi guadagni visti nel week-end. Questo potrebbe essere un preludio a un potenziale grande rally per Ether nel corso dell’anno? Diamo un’occhiata ai grafici.

Ether non riesce a superare i 1.900$

Grafico a 4 ore di ETH/USDT. Fonte: TradingView

Il 13 marzo, Ether non è riuscito a conquistare i 1.900$, praticamente l’ostacolo finale prima di raggiungere la barriera psicologica dei 2.000$. Tutto il mercato sta aspettando un breakout deciso oltre i 2.000$, e sembra che dovrà attendere ancora per un po’.

Sin dal minimo a 1.300$, l’asset ha tracciato delle fantastiche inversioni supporto/resistenza per continuare il suo rialzo. L’ultima inversione è avvenuta al livello dei 1.740$, risultando in un rally verso i 1.900$

Tuttavia, il prezzo di Ether ha rivisitato questo livello piuttosto rapidamente. Questo calo è un segno di debolezza, soprattutto perché molteplici test a livelli di supporto decisivi aumentano il rischio di un’ulteriore correzione.

In altre parole, se il prezzo di Ether non riuscirà a proteggere la zona dei 1.740$, il mercato dovrebbe aspettarsi un altro movimento ribassista verso i 1.500$.

ETH/BTC regge il colpo

Grafico giornaliero di ETH/BTC. Fonte: TradingView

Fortunatamente per i rialzisti, la coppia ETH/BTC è rimasto stabile durante il recente calo di BTC, trovando supporto nella regione tra 0,029 e 0,031 sat. Tuttavia, se questa zona non dovesse reggere, il prossimo supporto si trova tra 0,025 e 0,0275 sat. Questo livello, in particolare, è decisivo per sostenere l’attuale ciclo rialzista del mercato.

Nel frattempo, il grafico mostra che il prezzo delle altcoin non sale costantemente. Spesso vedono forti correzioni, e ETH/BTC si trova già in un periodo correttivo da febbraio.

Nonostante ciò, la struttura rimane intatta e valida, segnando una serie di minimi crescenti e massimi crescenti.

Grafico a 3 giorni di ETH/BTC. Fonte: TradingView

Il grafico di ETH/BTC è ancora rialzista. I minimi crescenti sono attivi dall’estate del 2019, periodo che ha dato il via a un trend rialzista generale.

Questi trend possono attraversare periodi di consolidamento, ma finché il prezzo continuerà a segnare minimi crescenti la struttura rimarrà rialzista. Quindi le regioni menzionate sopra sono importanti, soprattutto il range tra 0,025 e 0,0275 sat.

Ether potrebbe registrare un forte impulso positivo con l’avvicinarsi della data di lancio di Ethereum 2.0, che dovrebbe aiutare a risolvere alcuni dei problemi associati alla scalabilità e ai costi di transazione. Fino ad allora, il FUD (fear, uncertainty and doubt) e la negatività relativa al progetto sono probabilmente destinati a restare.

Tuttavia, i trader dovrebbero ricordare che i periodi caratterizzati da sentiment di mercato negativo sono solitamente i momenti migliori per aprire posizioni, invece di comprare in preda alla FOMO quando il mercato è surriscaldato.

Un potenziale scenario per il prezzo di Ether

Grafico a 3 ore di ETH/USDT. Fonte: TradingView

La zona critica da proteggere per Ether è compresa tra 1.700$ e 1.740$. Nuovi test dei livelli di resistenza superiori dovrebbero verificarsi finché questo range di supporto rimane intatto. Tuttavia, la resistenza cruciale da conquistare si trova a 1.830$-1.860$.

Ad ogni modo, un breakout da questo livello è poco probabile nel breve termine, considerando che negli ultimi giorni il sentiment di mercato è cambiato. Se la resistenza venisse confermata, Ether potrebbe tracciare un’altra correzione verso i 1.500$.

La prossima grande ondata di slancio potrebbe emergere al termine di questo periodo di consolidamento e compressione. Questa nuova spinta dovrebbe portare Ether ben oltre i 2.000$. Tuttavia, la pazienza è fondamentale: gli investitori dovrebbero capire che gli sviluppi, sia a livello fondamentale che di prezzo, richiedono tempo.

Le idee e le opinioni espresse in questo articolo appartengono unicamente all’autore e non riflettono necessariamente i punti di vista di Cointelegraph. Ogni investimento e operazione di trading comporta dei rischi. Dovresti condurre una ricerca propria quando prendi una decisione.