Cardano (ADA), il token nativo dell’omonima piattaforma per smart contract, si è unito alla lista di altcoin che stanno segnando nuovi massimi storici.

Grafico giornaliero di ADA/USD (Binance). Fonte: Tradingview

Cardano sottolinea la forza della “alt-season 2.0”

I dati di Cointelegraph Markets Pro e Tradingview mostrano che il 7 maggio ADA/USD ha superato per la prima volta 1,70$.

In una mossa che sempre più altcoin large-cap stanno cercando di copiare, Cardano ha registrato un aumento impressionante negli ultimi giorni, passando da meno di 1,30$ ai nuovi massimi dopo aver assorbito la pressione di vendita.

Ora, gli analisti ipotizzano un target a 5$ nel breve termine mentre Bitcoin (BTC) resta all’interno del suo range, favorendo un settore delle altcoin già molto vivace.

Una cosa non mi convince per ADA al momento: prima c’era molto volume e ora è scomparso,ha commentato il noto trader Scott Melker qualche giorno fa durante una panoramica del mercato.

Proseguendo, ha aggiunto che il grafico di ADA/USD “sembrava comunque positivo,” precisando però che la coppia era più adatta ad investitori, non a trader a breve termine.

Nella coppia contro BTC, ADA rimane ben al di sotto del suo massimo storico: una caratteristica comune a molte altcoin, nonostante la loro performance in termini di USD. A gennaio 2018, ADA/BTC ha raggiunto 0,000071 BTC, e attualmente si trova a 0,00003 BTC.

Grafico settimanale di ADA/BTC (Binance). Fonte: Tradingview

Cosa succede in una bull run?

Come segnalato da Cointelegraph, la price action delle altcoin resta guidata da movimenti impressionanti in token con pochi o nessun evento significativo dal punto di vista tecnico o dell’adozione.

I primi due protagonisti sono stati Dogecoin (DOGE) e Ethereum Classic (ETC). Quest’ultimo ha toccato venerdì nuovi massimi storici mentre DOGE/USD riprendeva le forze dopo il recente rialzo.

Grafico della dominance nel mercato crypto. Fonte: CoinMarketCap

Diverse figure note nel settore hanno pubblicato post su piattaforme social media per richiamare l’attenzione dei consumatori alle differenze fondamentali tra Bitcoin e le altcoin.

Per quanto riguarda Dogecoin, non è diverso da GameStop, una vera società diventata una sorta di meme per un certo contingente di trader retail,ha spiegato giovedì Ryan Selkis, fondatore della piattaforma di analisi Messari, su CNBC.

Nel frattempo, la dominance di Bitcoin sul market cap complessivo delle criptovalute continua a diminuire, toccando minimi annuali sotto il 45%.