Il Ministero dell'Informatica cinese desidera un sistema standard per Blockchain 'il prima possibile'

Stando ad un comunicato stampa rilasciato in data 12 marzo, il Ministero dell'Industria e dell'Informatica cinese ha condotto una serie di studi sulla Blockchain, così da promuovere "la formazione il prima possibile di un sistema standard per Blockchain".

La divisione Informazione e Servizi Software del Ministero, in collaborazione con il China Electronics Standardization Institute, fonderà un comitato per promuovere una Blockchain nazionale.

Il comunicato stampa sottolinea che altre organizzazioni internazionali, come la International Organization for Standardization (ISO), hanno già iniziato a rendere la tecnologia Blockchain uno standard. La Cina ha già compiuto "progressi positivi" in questo campo, in quanto paese partecipante al comitato della ISO per "Blockchain e tecnologie di registri distribuiti (TC 307)".

Nonostante la Cina abbia bandito Initial Coin Offering (ICO) ed exchange di criptovalute sia domestici che stranieri, le normative volte ad ostacolare la diffusione delle monete digitali non impediscono al paese di supportare la tecnologia Blockchain.

A febbraio di quest'anno JD.com, uno dei principali distributori del paese, ha lanciato un incubatore per start-up operanti nel campo della Blockchain. La medesima azienda ha anche iniziato ad utilizzare questa tecnologia per la propria catena di distribuzione di cibo.