Lo scorso anno la piattaforma OTC di Circle ha gestito un volume complessivo di 24 miliardi di dollari

Stando ad un resoconto ufficiale recentemente pubblicato su Medium, lo scorso anno la piattaforma Over-the-Counter (OTC) di Circle, azienda finanziaria operante nel settore delle criptovalute, ha gestito un volume complessivo di 24 miliardi di dollari.

La compagnia ha amministrato oltre 10.000 scambi OTC fra 600 controparti differenti. Circle afferma pertanto di essere divenuto "un fornitore di liquidità chiave per l'intero ecosistema delle criptovalute."

Oggigiorno Circle collabora con oltre 1.000 clienti istituzionali, fra i quali sono presenti exchange, distributori di token, gestori di asset e altri operatori internazionali. L'azienda afferma:

"Prevediamo per quest'anno un ulteriore incremento dell'adozione istituzionale grazie all'utilizzo delle stablecoin, al miglioramento delle soluzioni di custodia istituzionali, all'incremento della trasparenza normativa, nonché al rafforzamento dell'infrastruttura alla base delle criptovalute."

Il trading OTC consente agli investitori di effettuare scambi l'uno con l'altro in maniera diretta, senza dover necessariamente fare affidamento su intermediari, come ad esempio exchange. Ultimamente questo genere di servizio, fornito da aziende rinomate come Circle e Coinbase, ha attirato un gran numero di clienti istituzionali.

Il servizio OTC di Coinbase è stato lanciato a novembre dello scorso anno. Christine Sandler, responsabile delle vendite dell'azienda, ha affermato che è presente una forte domanda da parte del mondo istituzionale:

"Abbiamo lanciato un servizio OTC a complemento del nostro exchange, perché abbiamo scoperto che numerose istituzioni utilizzano l'OTC come rampa d'accesso al trading di criptovalute."