Circle lancia negli Stati Uniti un'applicazione d'investimento in criptovalute

L'azienda di pagamenti P2P Circle ha annunciato in data 13 marzo il lancio ufficiale dell'ultimo membro della propria famiglia di servizi: l'applicazione d'investimento in criptovalute Circle Invest, al momento disponibile unicamente per gli utenti negli Stati Uniti.

In un posto sul blog e all'interno di una e-mail indirizzata ai clienti, Circle, una delle poche aziende ad aver ricevuto la BitLicense di New York, ha confermato che la propria piattaforma d'investimento verrà resa disponibile in "accesso anticipato" in 46 stati degli Stati Uniti.

Minnesota, Wyoming e Hawaii rimangono esclusi a causa di complicazioni burocratiche, mentre New York potrà utilizzare il servizio "molto presto", ha affermato la compagnia.

Secondo quanto dichiarato dall'azienda, Circle Invest offrirà trading senza commissioni per Bitcoin e molte Altcoin, generando profitti apportando una leggera modifica ai prezzi d'acquisto e di vendita.

Quest'anno Circle punta ad entrare in tutto e per tutto nel mercato delle criptovalute. A febbraio si diffuse la notizia dell'acquisto da parte della compagnia dell'importante exchange Poloniex, in un accordo da 400 milioni di dollari supportato dai fondi di IDG Capital.

"Siamo ansiosi di sentire i pareri su questa versione in accesso anticipato di Invest, sia da parte dei neofiti che degli esperti del settore delle criptovalute", è possibile leggere all'interno della descrizione dell'applicazione.

Il prodotto va a completare una serie di servizi che il CEO di Circle Jeremy Allaire ha definito "la propria famiglia" in data 27 febbraio, il giorno successivo all'acquisizione di Poloniex. Le altre applicazioni offerte dall'azienda sono Circle Trade e Circle Pay.