Coinbase supporterà il protocollo ERC20, spiana la strada all'aggiunta di nuove criptovalute

In data 26 marzo, Coinbase ha annunciato che la propria piattaforma d'exchange supporterà i token ERC20, in opposizione a quanto dichiarato dall'azienda a gennaio di quest'anno.

All'interno del comunicato, Coinbase spiega che il formato ERC20, standard tecnico utilizzato sulla Blockchain di Ethereum ed il protocollo di migliaia di criptovalute differenti, "spianerà la strada al supporto di nuovi prodotti sulla piattaforma".

L'annuncio non ha tuttavia rivelato quali altcoin verranno supportate in futuro dall'exchange più importante degli Stati Uniti.

In data 17 marzo, l'azienda aveva ribadito che avrebbe prestato estrema cautela all'aggiunta di nuovi asset sulla piattaforma, specialmente dopo  la decisione particolarmente controversa di supportare Bitcoin Cash, che ha portato molti membri della comunità ad accusare l'exchange di insider trading.

A gennaio di quest'anno, il CEO Brian Armstrong ha affermato pubblicamente che né Coinbase né la consociata GDAX avrebbero supportato nuove criptovalute nel prossimo futuro.

"Al momento del rilascio di questa dichiarazione, non abbiamo intenzione di aggiungere ulteriori asset a GDAX o Coinbase. Qualsiasi annuncio contrario è da considerarsi falso e non autorizzato dalla compagnia", aveva spiegato Armstrong.

"Coinbase supporterà determinati asset solo dopo la loro aggiunta su GDAX", ha rivelato l'ultimo annuncio. Continua poi affermando:

“Dopo aver valutato fattori come liquidità, stabilità dei prezzi, ed altri parametri riguardanti la salute del mercato, potremmo decidere di aggiungere alcuni asset ERC20 supportati da GDAX anche alla piattaforma Coinbase."